Sport / Calcio

Commenta Stampa

Battuta nel recupero la Fiorentina. Vince anche l'Udinese

Diavolo d'un Milan! Rossoneri a -4 dall'Inter


Diavolo d'un Milan! Rossoneri a -4 dall'Inter
24/02/2010, 21:02

FIRENZE - Il diavolo non muore. Il Milan di Leonardo beffa la Fiorentina all’Artemio Franchi e si porta a quattro lunghezze di cugini interisti. Nel mercoledì di recupero di serie A, i rossoneri non giocano una bella partita, svegliandosi solo nel finale di gara. Eppure la partenza è buona, con il primo pericolo portato da Pirlo che costringe Montolivo alla ribattuta in extremis con Frey battuto. Solo un sussulto, prima del monologo viola. I padroni di casa, tornati alla vittoria domenica contro il Livorno dopo una lunga serie negativa, affondano i colpi conquistando terreno e gioco. La superiorità in mezzo al campo è data soprattutto dalla tattica di Prandelli, perfetta nel bloccare Pirlo in mezzo al campo. E al 14’ la Fiorentina passa. Cross di Vargas, Jovetic prolunga per Gilardino che, di tacco, sigla il vantaggio. I toscani potrebbero raddoppiare in varie occasioni tra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo, ma a turno Gilardino e Marchionni non sfruttano l’occasione. Nel secondo tempo il Milan si risveglia. Dopo aver perso Ambrosini, Leonardo ridisegna l’undici e la squadra torna a girare. Pato è il primo a rendersi pericoloso. Al minuto trentasei della ripresa arriva il pareggio. Pirlo conquista palla a limite dell’area viola e serve Huntelaar. Uno-due strappa applausi con Ronaldinho e palla in fondo al sacco. La Fiorentina risponde subito con un gran tiro di Vargas, su cui Abbiati si supera volando all’incrocio e mettendo in angolo. Il finale è da brividi. Netto fallo in area di Thiago Silva su Montolivo, non sanzionato da Rosetti. La partita resta a ritmi alti fino alla fine. E al 47’ della ripresa arriva la svolta con Pato che raccoglie una palla in area e batte Frey per il 2-1 finale

UDINESE RITORNA ALLA VITTORIA - Nell’altro recupero della 17° giornata l’Udinese, del rientrato mister Marino, risorge in casa contro il Cagliari. Sardi in vantaggio dopo tre giri di lancette con Jeda, abile di testa a battere Handanovic. I friulani non mollano, e mancano il pareggio in due occasioni con Floro Flores che non sfrutta due disattenzioni difensive. Nel secondo tempo, però, è Di Natale a suonare la carica. E in tre minuti la partita cambia faccia. Prima Sanchez risolve in favore dei bianconeri un’azione confusa siglando l’1-1. Poi, due minuti più tardi, è il folletto napoletano a siglare il punto del vantaggio raccogliendo un cross da destra di Isla fissando il risultato sul 2-1.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©