Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Dino Lombardi sogna di ritornare al motomondiale


Dino Lombardi sogna di ritornare al motomondiale
26/08/2009, 20:08

Dopo tre stagioni trascorse nelle fila della classe 125 del motomondiale, Dino Lombardi ha deciso quest’anno di abbandonare per il momento i sogni iridati, e di fare esperienza con i motori quattro tempi nella classe 600 Stk del Civ. Il diciannovenne sannita guida una Yamaha R6 elaborata dal team Pro Action di Andrea Meattini, ed è settimo in classifica generale: “Del motomondiale – racconta Dino – ho dei bellissimi ricordi, legati ai posti ed alle persone che ho conosciuto. Il momento più bello è stato senza dubbio al Mugello, quando ho colto la prima fila nelle qualifiche. E’ stata un’esperienza però che mi è costata molto, perché non ero ancora pronto per un palcoscenico come quello del mondiale”. Anche se manca ancora una gara in calendario, i piloti già si guardano attorno per pianificare il proprio futuro, e Lombardi in merito ha le idee chiare: “L’appuntamento di Misano – dice – non è stato positivo perché ho chiuso in diciannovesima posizione. Il passo gara era buono, ma ho commesso degli errori che ho pagato caro. Cercherò di rifarmi l’11 ottobre al Mugello, dove mi impegnerò al massimo per raggiungere il podio. Quest’anno più volte l’ho sfiorato, e sento che è un risultato alla mia portata. Per l’anno prossimo gli impegni raddoppieranno perché ho intenzione di disputare sia il Civ nella classe 600 Supersport, sia il campionato europeo nella categoria Sbk. Con quali moto e team però è ancora presto per dirlo. Importante sarà aumentare il feeling con l’erogazione del motore, perché tra due anni mi piacerebbe ritornare nel circus iridato nella nascente ed interessante classe Moto 2”.

Commenta Stampa
di Alfredo di Costanzo
Riproduzione riservata ©