Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Dir. Tuttosport: "Dichiarazioni Cavani manipolate"


Dir. Tuttosport: 'Dichiarazioni Cavani manipolate'
23/04/2012, 14:04

A Radio Crc è intervenuto Paolo De Paola, direttore di Tutto Sport: “Juventus? Per qualità di gioco e capacità di essere cattivi e sempre con lo spirito giusto, la Juventus è la squadra che merita più di tutte lo scudetto. A pensare che ad inizio campionato questa squadra non era ritenuta tra le migliori. Terzo posto? Se si fa una radiografia tra squadre che lottano per questo obiettivo ci rendiamo conto che ogni squadra affronta una problematica diversa. L’Udinese avverte cali di tensioni un po’ abituali a fine stagione, il Napoli ha la problematica della Champions, l’Inter ha affrontato una doppia trasformazione durante l’anno, la Lazio ha avuto una certa continuità ma qualcosa non va nell’approccio della squadra di Reja e la Roma infine è una squadra in costruzione con delle voragini incredibili in difesa. Cavani? L’interesse della Juventus sull’uruguagio c’è ma per le cifre che richiede De Laurentiis credo che l’attaccante del Napoli possa interessare dolo ad un magnate. La Juventus vuole rinforzare la squadra con qualità e Cavani risponderebbe al profilo che piace a Conte perché il calciatore oltre ad essere un goleador, si mette a disposizione della squadra. La questione economica però è fondamentale ed è tutta tra le mani di De Laurentiis che se vorrà venderlo, dovrà guadagnarci quanto merita. Le frasi di Cavani alla fine del match di sabato sera? In questa fase qualsiasi dichiarazione può prestarsi a manipolazioni o interpretazioni. Analizzando il problema di fondo, credo che il patron del Napoli abbia l’idea di costruire una squadra competitiva. La logica subordinata al fair play determina un po’ le classifiche e lo si vede dai fatturati perché le prime in Europa sono anche le prime nei rispettivi campionati. De Laurentiis pur avendo una forte capacità economica non vuole prestarsi al gioca al massacro, ma vuole costruire un progetto intelligente. Sono convinto che il presidente azzurro presenterà altre sorprese a Napoli. Avere un mix tra la mentalità di una grossa società con la capacità di club come quello l’Udinese che va in giro a cercare talenti eccezionali credo sia il top. Riuscire a prolungare questa mentalità proiettata a grandi traguardi insieme alla capacità di cercare talenti nel mondo, credo che possa essere la formula vincente. Adesso il Napoli non può più sbagliare gli acquisti e deve esserci un’attenzione spasmodica sotto l’aspetto psicologico, dell’autoconvinzione. Tutto questo deve esserci sempre. Il fatto che il Napoli non poteva essere competitivo per lungo tempo su tre fronti credo che doveva essere gestito meglio”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©