Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

MA BIGON RESTA?

Direttori Sportivi, in Serie A sarà rivoluzione


Direttori Sportivi, in Serie A sarà rivoluzione
18/04/2012, 12:04

Un mercato dei direttori sportivi come, probabilmente, non si vedeva da un po’. Molte società cambieranno volto anche nella dirigenza. Il Palermo ha già cominciato con Panucci, aspettando il “Giorgio Perinetti ter”: uno dei decani della figura del ds, lascerà Siena per una scelta d’amore, la terza avventura in rosanero nella città dove c’è un pezzo di cuore e di famiglia. E sarà il braccio operativo di Zamparini. Corvino ha chiuso il ciclo viola (che si sta riaprendo con Oriali) e non è escluso che possa fermarsi a guardare, almeno per ora. A meno che non si crei l’occasione ghiotta. Pietro Lo Monaco e il presidente Pulvirenti devono chiarire se sarà ancora futuro insieme a Catania (ma soffia un vento contrario in tal senso). Un altro Pietro, Leonardi, si è legato al Parma fino al 2017 mettendo a tacere le voci che lo volevano verso Firenze. Cambierà il Genoa e si spezzerà l’interminabile legame tra Stefano Capozzucca ed Enrico Preziosi: arriverà Sean Sogliano.
IL GRANDE GIRO - Si sposterà l’artiglieria pesante. Con un occhio anche a chi ora è fermo e saldo, ma potrebbe entrare in gioco se si creassero nuovi scenari: pensiamo a Pierpaolo Marino a Bergamo, allo stimatissimo Piero Ausilio all’Inter. A questo giro sembrava potesse muoversi anche il granitico Sartori del Chievo: sponda viola, sembrava. Attenzione, però… Non pensiamo (più) a Riccardo Bigon, il cui rinnovo a Napoli è praticamente fatto e guadagnato sul campo grazie ad un grande ciclo che questo giovane dirigente ha contribuito a costruire senza proclami. Via Perinetti cosa accadrà a Siena? Restano le candidature Pradè e Secco, ma avanzano nomi dell’ultim’ora: Andrea Berta, già responsabile dell’area tecnica del Parma, proprio Stefano Capozzucca che sarebbe affiancato dall’osservatore dell’Inter Massimo Mirabelli. C’è anche una candidatura Peppe Ursino per la società toscana. Ci sono club che costruiranno il futuro a seconda della categoria. Il Lecce ha Osti ma potrebbe ripartire da Petrachi che è a Torino. C’è una ipotesi Pederzoli per Cesena.
DUE GIGANTI DI B - Tra i cadetti occhio a Samp e Toro, due giganti attorno ai quali si sta creando grande interesse (Sensibile potrebbe ritrovare il maestro Sabatini a Roma). A Genova arriverà Rinaldo Sagramola ma per il mercato le manovre sono in corso: si era parlato di Bigon, c’è una candidatura Antonelli, consulente di mercato dell’Udinese e pronto a ricominciare un’avventura in proprio. Non va escluso un suo possibile ritorno a Torino, dove con Cairo aveva costruito una squadra che ha fatto molto mercato. C’è l’ipotesi Corvino per la Samp (e poi Secco, Pradè…), ma anche quella di Lo Monaco, coinvolto pure dai rumors sul Toro, come Capozucca.
FONTE: CORRIERE DELLO SPORT
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©