Diritti Tv serie A: oggi l'asta, ma potrebbe andare deserta - JulieNews - 1

Sport / Calcio

Commenta Stampa

La Lega vuole di più, ma cosa faranno le Tv?

Diritti Tv serie A: oggi l'asta, ma potrebbe andare deserta


Diritti Tv serie A: oggi l'asta, ma potrebbe andare deserta
22/01/2018, 10:15

ROMA - Oggi ci sarà l'asta organizzata da Infront per i diritti Tv della serie A per il prossimo anno. Un'asta che vede i diritti divisi in cinque pacchetti. Il primo (indicato dalla lettera A) comprende i diritti satellitari per la trasmissione delle partite di 8 squadre: quattro delle prime cinque, due tra la sesta e la decima posizione, una tra la undicesima e la diciassettesima e una delle tre neopromosse. Le squadre non comprese in questo elenco andranno a formare il pacchetto D1. Stessa divisione per il digitale terrestre tra il pacchetto B (otto squadre come già indicato) e il pacchetto D2. Ed infine il pacchetto C, che comprende i diritti per la trasmissione via Internet. Con una curiosa clausola: a scegliere le otto squadre sarà chi farà l'offerta migliore per il singolo pacchetto. Cioè se per esempio Sky conquista il pacchetto A e Mediaset il pacchetto B (per entrambi la base d'asta è di 260 milioni), chi farà l'offerta migliore in assoluto avrà il diritto di scegliere per se stesso e per il concorrente. 

Il problema è che la Lega vorrebbe ottenere risultati economici migliori dello scorso anno, ma le società televisive saranno disposte ad offrire di più? Dopo tutto ogni anno gli spettatori paganti sono sempre di meno. Quindi perchè Sky e Mediaset dovrebbero offrire di più? Sono affari, non si spende di più per avere meno incassi. Anche se Mediaset, con la scadenza dei pagamenti per la Champions League (l'ultima asta per il triennio 2015-2018 le è costata circa 700 milioni, pari a 230 milioni all'anno che dall'anno prossimo saranno disponibili) potrebbe decidere di fare uno sforzo economico supplementare e sperare di scegliere le quattro squadre giuste...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©