Sport / Calcio

Commenta Stampa

Si riduce il tempo per trovare un accordo

Diritti Tv, Sky ottiene la sospensione del bando di Mediapro


Diritti Tv, Sky ottiene la sospensione del bando di Mediapro
17/04/2018, 09:38

MILANO - Il Tribunale di Milano ha accolto il ricorso presentato da Sky e ha temporaneamente bloccato il bando della Mediapro sull'assegnazione dei diritti Tv del calcio di serie A per il triennio 2018-2021. Il ricorso si basa sul fatto che il bando potrebbe violare sia il decreto Melandri, delle norme in materia di concorrenza e del provvedimento Agcom del 14 marzo. In pratica, nel ricorso si fa presente che Mediapro non agisce solo da intermediario, dato che ha presentato pacchetti "in proprio" che comprendono non solo i diritti di trasmissione delle partite, ma anche interviste pre e post partita. Una soluzione che però Sky non gradisce: nel corso degli anni ha creato la sua redazione giornalistica sportiva che non può certo essere disfatta solo per trasmettere le partite. 

La decisione del Tribunale blocca fino al 4 maggio il bando, prima di una sentenza nel merito. E a quel punto si vedrà come si svilupperà la vicenda. Perchè chiaramente questo allunga i tempi per le contrattazioni, che dovrebbero terminare a giugno. Il tutto in vista del 19 agosto, data di inizio del campionato 2018-2019. Ma si raggiungerà un risultato? Perchè se il Tribunale dovesse dare ragione a Sky, Mediapro potrebbe dover ripensare l'intero suo progetto. Ed è complicato farlo, considerando che entro il 27 aprile dovrà presentare in Lega una fidejussione da un miliardo di euro a garanzia dei soldi che dovrà versare nel triennio. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©