Sport / Calcio

Commenta Stampa

Domenech:"Francia 2010 banda di ragazzacci incoscienti"


Domenech:'Francia 2010 banda di ragazzacci incoscienti'
15/02/2011, 12:02

''A mente fredda, per me sono solo una banda di ragazzacci incoscienti''. Questa la definizione rivolta da Raymond Domenech ai giocatori che hanno disputato il disastroso mondiale sud africano. L’ex ct dei Bleus prova a spiegare in un’intervista rilasciata al settimanale L’Express i motivi della rivolta della sua squadra.  “Ogni volta che risalivo sul pullman non c'era piu' nessuno. Mi sono detto, questi sono diventati matti e non si rendono conto. Oggi, so che avevo torto: sapevano benissimo quello che stavano facendo. Hanno anche tirato giu' le tendine del pullman per nascondersi alle telecamere. A mente fredda li vedo soprattutto come una banda di ragazzacci incoscienti. Sia chiaro, io ho fallito, non ho scelto i giocatori giusti ne' ho saputo trovare le parole necessarie. Non accetto la critica dei politici, ne' quella degli ex giocatori riciclati nel giornalismo, ma questo non mi impedisce di trarre le mie conclusioni''.

Commenta Stampa
di Massimo La Porta
Riproduzione riservata ©