Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Domenica a Castel di Sasso è di scena la seconda prova del Trofeo sud-Italia Cross


Domenica a Castel di Sasso è di scena la seconda prova del Trofeo sud-Italia Cross
23/04/2009, 16:04

Sul crossdromo di Castel di Sasso (Bn) sarà di scena questo fine settimana la seconda prova del campionato Cross Fmi sud-Italia, con organizzazione curata dal motoclub Cerbone, in collaborazione con i ragazzi dell’Ultracross. Quello di Castel di Sasso è un impianto storico, lungo milletrecento metri, molto divertente, con terreno duro, ma adeguatamente preparato. I saliscendi sono molto selettivi, e le curve paraboliche mettono in evidenza le capacità di guida dei piloti. Il livello dei partecipanti è alto, e si preannuncia una domenica ricca d’emozioni e spettacolo: “ Negli ultimi anni – dice l’organizzatore Tony Cerbone – il Cross in Campania, e nel meridione, è ritornato ai fasti di un tempo, con molti giovani dotati di talento che lasciano ben sperare per il futuro. Le sfide più attese saranno quelle delle categorie Mx2 Under 21 e Mx2 Over. Da tenere sott’occhio anche i baby piloti delle classi 65 cc. e 85 cc., vivaio pieno di diavoletti che hanno grinta da vendere”. Eventi del genere richiedono enormi sacrifici da parte di chi si occupa della macchina organizzativa: “La forza – spiega Tony – sta nella passione. E’ questa che ti fa andare avanti, incurante dei sacrifici fatti. La voglia di stare insieme, di far praticare a quante più persone possibili questo sport, è più forte delle rinunce che inevitabilmente si fanno. Personalmente cerco sempre di calarmi nei panni di coloro che alla gara saranno presenti in veste di pilota, di genitore, o in quella di spettatore. Grazie al dialogo con loro siamo riusciti a rilanciare nel giro di pochi anni una disciplina che era quasi scomparsa. Per concludere un plauso va alla federazione motociclistica, che come noi ha a cuore le ruote tassellate, ed è sensibile alle nostre richieste”.

Commenta Stampa
di Alfredo di Costanzo
Riproduzione riservata ©