Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Domenica in Quad...


Domenica in Quad...
26/01/2014, 22:22

Un’idea per rendere adrenalinica la domenica? Un bel giro in Quad. Grazie all’organizzatore Moto Ok, ho avuto modo di fare, come passeggero, un giro di 50 Km su un Atv. Una volta raggiunto alle nove del mattino il punto d’incontro, giusto il tempo di indossare l’abbigliamento tecnico adeguato, che Alfredo Iannaccone mi porta a scoprire le meraviglie dei monti di Monteforte Irpino. Il primo tratto è un allontanarsi graduale dal mondo “asfaltato”. Man mano che saliamo di quota, aumentano gli ostacoli, e Alfredo continua sicuro l’ascesa. I colori predominanti diventano il verde ed il marrone. L’aria che si respira è carica d’ossigeno, e noi siamo sempre più vogliosi di spingerci nel cuore dell’appennino irpino. Iniziamo ad incontrare i primi seri ostacoli; mi fido del rider, il quale non tradisce la mia fiducia. Il verde inizia a lasciare lo spazio al bianco. All’improvviso ci troviamo in una piana tutta innevata, con al centro un lago ghiacciato. Ci fermiamo e rispondiamo all’invito di madre natura: spegnere il motore e contemplare il paesaggio. L’emozione è forte perché a dispetto del silenzio che ci circonda, nelle nostre menti risuonano le voci di stupore e meraviglia. Ci raggiungono altri “quaddisti” e si decide di proseguire tutt’insieme. Lasciamo la parte innevata e ad aspettarci è un fiume….Penso: “Lo attraverseremo, tagliandolo”. No, no….l’attraversamento significa percorre il suo letto per quasi un chilometro. L’acqua e le pietre la fanno da padrone, e la squadra che si è formata le rispetta. Tengo a sottolineare che per tutto il percorso l’ambiente non solo è stato rispettato, senza essere stravolto, ma addirittura sono stati rimossi dei rifiuti che non si sa come siano arrivati in quei posti apparentemente incontaminati. La nostra è una passione pura e pulita, altro che irrispettosa….Tornate  le ruote sul fango, ad attenderci c’è l’ultima sfida: una discesa stile montagne russe. Tutti si consigliano e si aiutano; un gioco di squadra che non fa rimanere nessuno indietro. Dopo oltre quattro ore, termina la nostra avventura in Quad. A dire il vero, il divertimento continua nel box di Alfredo, dove abbiamo abbinato del buon vino a della squisita carne di maiale, passato a miglior vita la scorsa settimana; tutti abbiamo apprezzato…..Nella vita mi capita di pregare in momenti diversi dalla “classica” preghiera che mi concilia al sonno. Oggi l’ho fatto, per la prima volta, in sella ad un Atv. Ho pregato per ringraziare nostro Signore per avermi creato motociclista!

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©