Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Domenica l'ultimo round del "Trofeo Cross del Sannio"


Domenica l'ultimo round del 'Trofeo Cross del Sannio'
17/09/2010, 19:09

Si conclude domenica sulla pista di Calvi, in provincia di Benevento, la prima edizione del “Trofeo Cross del Sannio”, manifestazione organizzata dal Moto Club Motorsannio. Dopo il grande successo di pubblico e di piloti della prima gara, si preannuncia un finale degno di una prova di campionato italiano. A comandare nelle rispettive classifiche sono: Andrea Castellano nella MX1, Ciro Morgera nella Mix Top, Onofrio Monzillo nella Mx 2 Mid, Genny Sorrentino nella Over 38. Se da un lato questi piloti non vorranno affatto mollare la leadership, sono in tanti che hanno sete di rivincita. L’idea di realizzare due sfide, di cui una su un tracciato cittadino ricavato nel centro di San Giorgio del Sannio, è venuta alla “Volpe” Enzo Gnerre, che da quasi trent’anni è impegnato nelle discipline Off Road nella duplice veste di pilota ed organizzatore: “E’ – dice la volpe – la passione per le competizione su due ruote a spingermi non solo a sfidare gli avversari, ma anche a dare una mano nella programmazione di eventi. In particolare, il Trofeo Cross del Sannio nasce per rilanciare nella provincia beneventana una disciplina che grazie agli sforzi di ragazzi come Enzo Frezza, Dino Sorrentino e Tony Cerbone conosce una nuova fase di slancio. Purtroppo non potrò prendere parte alle manche della Over 38, perché nella prima sfida di Calvi, una caduta mi ha messo fuori uso la spalla destra per un po’. Vorrà dire che mi concentrerò di più nel rendere quasi perfetta la macchina organizzativa. Invito tutti gli appassionati, e non, a recarsi domenica alle 10,30 in località Calvi, per assistere ad uno spettacolo adrenalinico come solo il Cross sa esserlo. Nel motociclismo, a differenza di altri sport, sia chi si sfida in pista, sia chi assiste dagli spalti, non si divide in puerili fazioni, ma è anzi accomunato da un unico grande amore”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©