Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Ieri primo allenamento

Donadoni: "Questo Napoli può far bene"


Donadoni: 'Questo Napoli può far bene'
11/07/2009, 08:07

Il ritiro azzurro è iniziato ufficialmente, la squadra, giunta ieri a Lindabrunn, ha sostenuto il primo allenamento per la preparazione della stagione 2009/2010.
Il lavoro è stato diviso in due fasi: seduta tecnica con esercizi di conduzione e passaggio corto, prima singolo e poi a coppie, e allenamento atletico di ripresa prevalentemente aerobico di cui l'80% svolto con l'utilizzo del pallone.
Nei primi 3 giorni gli azzurri sosterranno test a rotazione di valutazione dell'analisi corporea.
Ad  inaugurare la stagione, però, sono state le parole del tecnico Roberto Donadoni.
Ecco la conferenza stapa pubblicata sul sito ufficiale della società:

Mister con quale stato d'animo si riparte?
"Con lo stesso che ci ha animato quando ci siamo salutati. Alla fine dello scorso campionato la Società aveva già le idee chiare. Il Direttore Marino ha agito con grande velocità proprio perché aveva in testa un programma ben preciso. Ed i giocatori su cui abbiamo puntato, evidentemente, riteniamo che siano calciatori da Napoli".
Che stagione sarà?
"Importante, ma quale anno non è importante nel calcio? Sicuramente ci sarà tanto da lavorare e per questo abbiamo scelto un centro sportivo qui in Austria di ottimo spessore e siamo fiduciosi sulla preparazione che andremo ad affrontare".
Primo giorno di scuola: c'è sempre un traguardo da dichiarare...
"Sì, ma sapete che io non amo fissare obiettivi. Diciamo però che non mi voglio neppure nascondere. So che c'è la concreta possibilità di ottenere buoni risultati e guardiamo all'inizio del campionato con grande convinzione".
Si parla tanto di modulo: accarezza già un'idea?
"Io credo principalmente che si sia allestita una squadra omogenea ed abbiamo rivolto l'attenzione proprio verso questo aspetto. Per il resto io penso che nel bagaglio di conoscenza di un professionista ci siano la completezza e la versatilità per poter lavorare in tanti modi. La mia filosofia è quella di giocare per vincere ogni partita. Ed il mio compito è quello di valutare le capacità del gruppo e trarne il massimo in termini di gioco e mentalità".
Come ha trovato Lavezzi?
"Bene, l'ho visto sereno e tranquillo. Il Pocho credo sia anche molto motivato. Ma questo non vale solo per lui, bensì è un discorso da estendere a tutti. Non voglio una squadra che si appoggi su uno o due giocatori ma sull'intero gruppo. Noi abbiamo bisogno di tutti e non possiamo fare a meno di nessuno".
Ai tifosi cosa sente di dire?
"So che ci aspettano con grande entusiasmo. Dico che De Laurentiis e Marino stanno costruendo un organico importante e che noi dal canto nostro ce la metteremo tutta per regalare ai napoletani le soddisfazioni che meritano per la passione e l'affetto che profondono sempre nei nostri confronti"
 

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©