Sport / Vari

Commenta Stampa

a Nizza batuta New Zeland per 2 a 0

Dopo 26 anni ritorna Azzurra e vince il Louis Vuitton Trophy


Dopo 26 anni ritorna Azzurra e vince il Louis Vuitton Trophy
23/11/2009, 20:11

NIZZA – L'imbarcazione dello Yacht Club Costa Smeralda ha iniziato subito bene: nel primo match-race disputato oggi ha preceduto i rivali di 25', mentre nel secondo di 17' e la classifica generale finale ha visto così Azzurra imporsi davanti ad Emirates Team New Zealand, rimasta seconda, poi Synergy terza e Team Origin quarta, mentre solo sesta Bmw Oracle Racing.
Impresa grandiosa quella dell’imbarcazione italiana Azzurra, che si è aggiudicata il successo finale nel Louis Vuitton Trophy, battendo Emirates Team New Zealand, nelle acque di fronte a Nizza in una giornata fantastica ed importante.
Grande soddisfazione nelle file di Azzurra per questo risultato: “Eravamo venuti a Nizza per disputare regate dignitose e siamo prima arrivati in finale e poi abbiamo addirittura vinto” ha esultato lo skipper Francesco Bruni
Va infatti sottolineato che il team di Azzurra, che ha colto nel segno, è completamente tutto italiano e che questa imbarcazione è riuscita nell’impresa che non era riuscita alla mitica Luna Rossa, tornando al vertice dopo ben 26 anni. Infatti è al 1983 che risale la prima partecipazione alla Cappa America.
Intanto per quanto riguarda la 33° edizione della Coppa America, per un giudice della Corte Suprema dello stato di New York, Shirley Kornreich, non ci sono ostacoli allo svolgimento di questa gara a Valencia nel febbraio 2010. Il giudice ritiene infatti che, in base al parere di un gruppo di esperti, la sfida tra il Defender svizzero Alinghi e gli americani di Oracle, potrà svolgersi in Spagna 'in tutta sicurezza'. Questo pronunciamento della giustizia newyorkese è solo l'ultimo atto del lungo ed estenuante braccio di ferro tra Alinghi e Oracle.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©