Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Dossena a GdS: "Sto bene, torno in campo"


Dossena a GdS: 'Sto bene, torno in campo'
15/10/2011, 11:10

Walter Mazzarri preferisce la staffetta al turn over. Ancora una volta sulle fasce ci sarà, infatti, un passaggio di testimone con Zuniga, rientrato soltanto ieri per la seduta di rifinitura dall’impegno della Colombia in Bolovia, che dovrebbe lasciare il posto al rientrante Andrea Dossena. «Sono pronto. Sto bene sia fisicamente che mentalmente», ha confidato il trentenne terzino di Lodi, in panchina 15 giorni fa a San Siro. Si cambia Per la quarta volta nelle ultime cinque partite, il Napoli cambierà la coppia di esterni. Contro l’Inter erano scesi in campo Maggio e Zuniga, con il Villarreal e la Fiorentina era toccato a Zuniga e Dossena, contro il Chievo erano stati impiegati Maggio e Zuniga. Stasera, contro il Parma, spazio a quelli che erano i «titolarissimi» della passata stagione: Maggio e Dossena. Se l’ex doriano ha cominciato l’annata alla grande, meritandosi la conferma anche da parte di Prandelli in Nazionale, non si può dire lo stesso per il mancino che il Napoli ha prelevato dal Liverpool nel gennaio del 2010 e che sin qui ha già collezionato 57 presenze in maglia azzurra. A Cesena, Dossena ha infatti accusato i crampi ed a Manchester c’è stata l’esplosione di Zuniga che sulla sinistra sembra ormai a suo agio. Così, Andrea ha dovuto mordere un po’ il freno e quando a Verona contro il Chievo stava per tornare titolare, è stato colpito da un gravissimo lutto, la morte del padre. Così, è rimasto a casa per assistere ai funerali e si è rivisto in camposoltanto contro i viola, complice l’infortunio di Maggio. Nuova chance Stasera, proverà a sfruttare la chance che Mazzarri sembra intenzionato a concedergli: «Sono convinto che, se dovesse scendere in campo, ripagherà la mia fiducia con una grande prestazione -ha detto il tecnico -. Ovviamente, lui avrebbe voluto giocare sempre, però ha rispettato le scelte e si è allenato bene». Del resto, il segreto del Napoli è il gruppo: «La coesione è forte – ha detto Inler tramite il suo sito internet -. Abbiamo un enorme potenziale e potremo fare grandi cose». Dossena proverà a sfruttare i lanci di Gokhan per cogliere di sorpresa la difesa emiliana. Sulla fascia, invece, la sua intesa con Lavezzi resta una delle armi migliori del Napoli. Spesso, il Pocho si accentra e lascia spazio alle incursioni di Dossena, dalle quali nascono i cross per Cavani ed Hamsik. Fonte: Gazzetta dello Sport .

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©