Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

L'esterno domenica sarà titolare

Dossena: "Napoli voglio restare a lungo"


Dossena: 'Napoli voglio restare a lungo'
03/02/2010, 17:02

CASTELVOLTURNO - Dopo aver atteso, il suo momento è arrivato. Domenica Andrea Dossena sarà titolare nel “suo” Napoli e il destino ha voluto che accadesse proprio ad Udine città che lo ha reso famoso al grande calcio.
L’esterno quest’oggi si è accomodato in sala stampa, come pubblicato sul sito ufficiale della società:

Andrea, dal "never walk alone" di Liverpool all'urlo del San Paolo. Che differenza hai trovato?
"Napoli è imparagonabile, qui c'è una passione unica. Nei miei primi giorni quasi non riuscivo a capacitarmi di tanto calore. La gente ha un solo grande amore, ed un pensiero fisso in testa: il Napoli. L'idea di poter far felice i nostri tifosi è il più grande stimolo per sognare in grande. Al San Paolo sento il fiato sul collo del pubblico, una cosa da brividi che ci dà una carica enorme. Io penso che da questo stadio sarà sempre difficile portar via punti per gli avversari..."

Sei da un mesetto in azzurro, che idea ti sei fatto di questo "Napoli dei miracoli"?
"Devo dire che ho trovato un gruppo che raramente si vede nel mondo del calcio. lo dico sinceramente. C'è una rosa totalmente immersa nel progetto, che rema dalla stessa parte e che segue il suo condottiero: mister Mazzarri. Abbiamo giocatori motivati e che canalizzano ogni energia per la causa comune. Ho trovato un attaccamento alla maglia straordinario e ragazzi felici di giocare in questa squadra".

Con questa armonia dove si può arrivare?
"Non dobbiamo pensare agli obiettivi. Qui c'è un programma importante, un Presidente che ha grandi progetti, la strada è quella giusta, diamo il tempo a questa squadra di poter crescere. Sinora si vede il masssimo impegno, una squadra disposta a morire in campo e che non molla mai fino alla fine. Bisogna continuare così senza preoccuparsi del traguardo finale".

Domenica torni ad Udine, la squadra che ti ha lanciato a grandi livelli...
"Sì, mi fa piacere riabbracciare tanti compagni ed un ambiente bellissimo, che mi ha dato tanto. Per il resto sarà un match difficilissimo, l'Udinese vive un momento brillante e ci vorrà un grande Napoli domenica"

Alla Nazionale ci pensi?
"Onestamente non è il mio pensiero attuale. Lippi mi conosce, sa cosa posso dare e sa che sono legato al gruppo Italia. Però adesso penso solo al Napoli, la mia testa è per questa avventura azzurra. Mi piace l'ambiente e vorrei legarmi a Napoli a lungo. Io e mia moglie stiamo cercando un casa in città perchè il nostro desiderio è vivere qui per tanti anni. E ciò che vorrei adesso è ripagare i tifosi dell'affetto che mi stanno dimostrando"


Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©