Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL CHELSEA CI CREDE

Drogba e Mata in coro: "Vogliamo i quarti"


Drogba e Mata in coro: 'Vogliamo i quarti'
12/03/2012, 10:03

Mata e Drogba sono certamente i giocatori più pericolosi e in forma del Chelsea. Con una loro splendida giocata i Blues hanno superato in campionato lo Stoke City e regalato al loro nuovo allenatore Roberto Di Matteo il secondo successo consecutivo in pochi giorni. Lo spagnolo Mata, autore del gol del momentaneo vantaggio del Chelsea al San Paolo, è già con la testa rivolta alla decisiva sfida con il Napoli e crede fermamente nella qualificazione ai quarti di Champions League: «Sono molto felice per la nostra seconda vittoria consecutiva in questa settimana. Adesso, superato il difficile ostacolo Stoke City, possiamo concentrarci per la gara con il Napoli. Per noi sarà come una finale. Grazie anche al supporto dei tifosi di Stamford Bridge possiamo passare il turno».
Il giocatore del giorno è certamente Didier Drogba, che ieri ha festeggiato i suoi 34 anni. L’attaccante ivoriano ha realizzato contro lo Stoke City il suo centesimo gol in Premier League, ed è determinato a non fermarsi: «Sono al Chelsea da otto stagioni. Questa è certamente la più difficile e sfortunata che ci sia capitata. Io ed i miei compagni, dopo tutto quello che è accaduto nella scorsa settimana, vogliamo regalare ai nostri tifosi la qualificazione ai quarti di finale di Champions League».
Drogba ha voluto ricambiare a Mata l’assist che gli ha consentito di segnare il gol numero cento: «L’importanza di un giocatore come Mata è fondamentale. Grazie ai suoi passaggi ed i suoi gol, insieme alla forza dei nostri tifosi, possiamo superare il turno di Champions». L’attaccante ivoriano ha voluto anche definitivamente spegnere ogni polemica relativa all’esonero di Villas Boas: «Sono situazioni che purtroppo capitano, ma dobbiamo ringraziarlo per le cose positive che ha fatto. È stato sfortunato, la squadra non attraversava un buon periodo di forma. Penso però che noi giocatori potevamo fare forse qualcosa in più. Per me comunque è, e resterà un amico».
L’avventura di Roberto Di Matteo sulla panchina del Chelsea non poteva aver migliore inizio. Qualificazione ai quarti di Fa Cup ottenuta e riagganciato, almeno sino ad oggi, il quarto posto in campionato. Due vittorie senza subire ret, ed il coro dei tifosi dello Stamford Bridge ad incitare il nuovo condottiero dei Blues: «Un Di Matteo, c’è solo un Di Matteo!». Tutto sembra essere pronto per la gara con il Napoli. Anche l’infermeria è completamente svuotata. Il capitano John Terry, dopo appena due settimane dall’operazione subita in artroscopia al ginocchio, è già ritornato in campo. Così come Cole, pienamente ristabilitosi.
FONTE: IL MATTINO
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©