Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Trattative avviate con entrambi

Due alternative per l’attacco: chi scegliere tra Martinez e Sanchez?


.

Due alternative per l’attacco: chi scegliere tra Martinez e Sanchez?
31/07/2013, 10:47

Napoli prima tra le regine d’Europa. Per ora si tratta solo dei soldi investiti nel mercato, tra qualche mese potrebbe trattarsi di altro. La partenza di Cavani ha portato la società azzurra ad investire, e parecchio, per creare una rosa con 22 titolari, come richiesto da Benitez per fronteggiare al meglio le tre competizioni della stagione 2013-2014.

La squadra, però, va completata e servono un difensore (si pensa a Skrtel del Liverpool), un centrocampista (si tratta ancora per il francese Gonalons) e un attaccante da affiancare a Gonzalo Higuian. Ebbene, per il ruolo di compagno di reparto del Pipita, i nomi rimasti in ballo sono due: le manovre di mercato sono tese a portare in azzurro uno tra Jackson Martinez ed Alexis Sanchez. Si tratta di due giocatori diversi, ma quale dei due potrebbe rivelarsi l’acquisto azzeccato del Napoli?

Iniziamo da Jackson Martinez. Il centravanti del Porto ha una clausola decisamente alta: 40 milioni per un calciatore che fino a due stagioni fa militava nei campionati messicano e colombiano; dalla sua ha la rapidità con cui si è inserito nel Porto (dove ha sostituito Hulk) e lo score incredibile di 34 gol in 39 presenze. Si tratta di un giocatore classe 1986, una prima punta con il fiuto del gol, un doppione di Higuain per intenderci. Ben venga, allora, avere alternative in tutti i ruoli, ma pagare 40 milioni un bomber “di scorta” forse non è una grandissima idea.

L’ingaggio di Alexis Sanchez sarebbe un colpo, probabilmente, più importante, più decisivo per la stagione azzurra. Parliamo di un calciatore che nel suo club (il Barcellona) è chiuso dagli altri attaccanti (e quale comune mortale troverebbe spazio quando i tuoi compagni di reparto si chiamano Leo Messi  e Neymar?), ma è senza dubbio un talento purissimo. Costa intorno ai 22-25 milioni di euro (ma ha un ingaggio decisamente più alto di Martinez) ed è un classe ’88; e, cosa da non sottovalutare, ha già assoluta dimestichezza con il calcio italiano. Tatticamente non sarebbe puramente un doppione di Higuain, Sanchez è un attaccante rapido, di movimento, uno che potrebbe infiammare il San Paolo e spaccare le difese come faceva il Pocho Lavezzi.

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©