Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA NOVITA'

E col Novara, in Serie A, arriva il sintetico...


E col Novara, in Serie A, arriva il sintetico...
14/06/2011, 12:06

La prima volta sul sintetico. Il Novara in Serie A apre una nuova strada: l’erba artificiale non s’era mai vista nel massimo campionato italiano. In Champions League è un’abitudine, per esempio al Luzhniki di Mosca. In Italia lo stadio Piola farà da apripista.
Campo secondo il protocollo Fifa 2 Star, omologato per le coppe europee, Champions inclusa, e oggi nel mondo sono circa 130 i terreni del genere. Visto da vicino il manto sembra quasi naturale e non c’è traccia dei pallini di gomma che infestano tanti campi da calcetto.
L’abitudine a giocare sul sintetico può diventare un’arma in più per la squadra di Attilio Tesser, la palla rimbalza e scorre diversamente, con più velocità.
Il problema del Piola è la capienza, arrivata a 11.328 posti con gli accorgimenti adottati per la finale playoff contro il Padova. Per la Serie A però tutto ciò non basta, la soglia minima è ventimila spettatori. Urge ampliamento e l’a.d. Massimo De Salvo assicura che in estate si provvederà: «Sopraeleveremo le due curve con strutture metalliche e arriveremo a quindicimila. Stiamo lavorando per evitare l’esilio. Ce la faremo e chiederemo una deroga alla Lega (che di solito viene concessa, si veda Siena già in A con 15.000, ndr). Ai tifosi ospiti garantiremo una quota di biglietti calcolata su base 20.000».
Sarà la società a farsi carico dei lavori. Soltanto la tribuna centrale è provvista di tettoia. Appena 36 postazioni in tribuna stampa e con l’arrivo delle grandi squadre, che si portano appresso una carovana di inviati e operatori, sarà inevitabile allargarsi, pena il soffocamento.
FONTE: Gazzetta dello Sport

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©