Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL PRESIDENTE

"E' l'anno di Cavani, amo Cannavaro"


'E' l'anno di Cavani, amo Cannavaro'
03/08/2010, 11:08

Dalle pagine de "Il Mattino", il presidente De Laurentiis, in vista della sfida di questa sera al San Paolo, lancia messaggi d'amore ai suoi giocatori, soprattutto ai due napoletani Cannavaro e Quagliarella. "Questo sarà  l'anno di Cavani, ma non solo, anche di Fabio Quagliarella. Lui è il Napoli. Come lo è Lavezzi, Hamsik, Dossena e Maggio. Sono tutti giocatori che segnano tanto e che ci faranno divertire. Cannavaro? Io parlo ai miei giocatori come a dei figli, mi comporto da padre con loro e perciò a volte sono severo. Ho amato ed amo ancora il nostro capitano che è un gran bel difensore ed un bel napoletano. Certo, però, non accetterò certe richieste dei suoi procuratori, ma Paolo ha tutto il diritto di stare in un Napoli formato da 22 campioni. Entro tre anni vogliamo costruire una squadra con 22 giocatori che si sentano tutti titolari. Le prime scelte non sono solo quelle che vanno in campo, ma anche quelli che subentrano a gara in corso e che, magari, cambiano la partita. Mazzarri? Quando si convince di tirar fuori qualità  inespresse in un giocatore, si impegna sempre nel farlo e alla fine ci riesce. Se prendiamo ad esempio Zuniga si capisce subito. Il colombiano è stato preso per giocare a destra, ma Mazzarri lo ha convinto a spostarsi a sinistra. Cavani? La cosa che più mi piace di lui è che è giovane. Ha una buona resistenza fisica ed un'ottima preparazione. Potrà  fare la differenza. Gli ho parlato al telefono, l'ho sentito tranquillo e concentrato".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati