Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Ecco come nasce il nuovo Napoli


Ecco come nasce il nuovo Napoli
04/07/2011, 12:07

Si riparte, destinazione Champions League. Le vacanze in casa Napoli stanno per finire, tempo una settimana e ci sarà il primo appuntamento della nuova stagione: la presentazione della maglia che gli azzurri vestiranno nell'annata del loro ritorno nell'Europa che conta. Aurelio De Laurentiis ha promesso grandi novità, esattamente come in sede di calciomercato. Alla Macron, il cui contratto con il Napoli andrà in scadenza nel 2012, potrebbe essere affiancata l'Adidas, che si dovrebbe occupare degli scarpini dei giocatori azzurri probabilmente griffati con una «N» sul tallone. Sulla nuova «camiceta», inoltre, ci saranno due sponsor e non più uno, proprio come il Napoli stesso, grazie al d.g. Fassone, ha chiesto ed ottenuto in Lega.

Raduno Nemmeno il tempo di far scattare i flash dei fotografi sulla maglia ufficiale per il 2011-12 che sarà tempo di raduno. Tutti a Castelvolturno il 12 luglio, ad eccezione ovviamente dei quattro moschettieri azzurri impegnati in Coppa America: Cavani, Gargano, Zuniga e Lavezzi. Ci saranno anche i nuovi acquisti Rosati, Fernandez, Donadel e Dzeimaili, ma nessuna presentazione alla stampa.

Calendario estivo Tutto rimandato al ritiro in Trentino, che scatterà il giorno 16 luglio e si concluderà il 30. Anche per i primi impegni ufficiali bisognerà aspettare di salire a Dimaro: il Napoli farà il suo esordio stagionale il 23 luglio contro una selezione locale mentre in seguito ci sarà un altro match (in programma il giorno 30) a Trento oppure Rovereto, stavolta contro un'avversaria da definire. Poi, il ritorno a casa e l'amichevole del 3 agosto con il Celtic al San Paolo per cominciare ad accendere la passione del pubblico di Fuorigrotta, che il 7 sarà nuovamente chiamato all'adunata per il test con il Siviglia. Il 14 ed il 19, invece, due partite in trasferta, probabilmente in Grecia, per saggiare il clima Champions.

Cantiere aperto Le novità, però, non finiscono qui. Castelvolturno è un cantiere aperto: individuata la zona dove verrà costruito il centro sportivo per il vivaio: un'area non lontana dagli attuali campi di allenamento della prima squadra. Si cerca adesso di accedere ai fondi del Credito Sportivo per dare il via ai lavori. Già cominciati, invece, quelli per la tv ufficiale del club, i cui studi sono in allestimento nel parcheggio del centro tecnico di Castelvolturno. Prima dell'inizio delle trasmissioni, però, passerà ancora qualche mese. Quest'anno ci sarà da divertirsi. In campo e fuori.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©