Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE LA GAZZETTA

"Edu Vargas s'è visto poco, solo a sprazzi"


'Edu Vargas s'è visto poco, solo a sprazzi'
08/02/2012, 11:02

Il maltempo e il freddo non hanno modificato i piani del Napoli in vista della trasferta di domani. Gli azzurri partiranno regolarmente per Firenze in aereo e poi viaggeranno in pullman per raggiungere Siena. Una novità, invece, potrebbe esserci per quanto riguarda il ritorno in Campania, che potrebbe avvenire venerdì mattina e non immediatamente dopo la partita. Una decisione verrà presa in giornata, dopo la seduta di rifinitura che Walter Mazzarri farà sostenere ai suoi nel pomeriggio.
Il tecnico toscano sembra intenzionato a rinnovare la fiducia agli undici scesi in campo a San Siro anche se Dossena, Inler e Pandev scalpitano. L’ex del Liverpool è in ballottaggio con Maggio, visto che Zuniga è sicuro di giocare. Il colombiano, ex di turno, ci tiene particolarmente a essere in campo e Mazzarri vuole sfruttare il suo buon momento di forma.
Ieri intanto, a Castelvolturno, controlli antidoping a sorpresa: Lavezzi e Cavani hanno lasciato molto tardi il centro sportivo, dopo essere finalmente riusciti a compiere il loro «dovere».
Talento - Chi ha esordito in maglia azzurra proprio in Coppa Italia è Eduardo Vargas. Dopo i 45’ disputati con il Cesena negli ottavi di finale, il cileno si è visto poco in campo. Qualche sprazzo di talento, però, l’ha mostrato sempre contro i romagnoli, stavolta in campionato. A Siena domani si accomoderà in panchina, pronto ad entrare in campo qualora Mazzarri decida di chiamarlo in causa: «Vargas è molto contento di essere a Napoli, si allena ogni giorno con tanto impegno — dice il suo agente Christian Olgalde a Radio Kiss Kiss — Si è ambientato bene e si sta integrando nel gruppo. Con Cavani, Lavezzi, Hamsik e Pandev il Napoli ha un attacco di altissimo livello. Sono sicuro che Edu dimostrerà tutto il suo valore, ma ha bisogno di tempo poiché è da appena un mese in Italia. Lui e Alexis Sanchez sono simili nel fisico, però hanno un modo di giocare diverso. Noi restiamo convinti che il Napoli sia il club più adatto per Edu».
FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©