Sport / Calcio

Commenta Stampa

Espulsione Totti, Montali: "Il più rammaricato è lui"


Espulsione Totti, Montali: 'Il più rammaricato è lui'
06/05/2010, 14:05

ROMA - L’espulsione di Totti, più che altro il perché, fa ancora discutere. Non è piaciuto il gesto del calciatore che si è fatto prendere dai nervi. Le parole del giocatore, che ha detto di essere stato provocato da Balotelli (e non sembra difficile credergli), non giustificano il gesto ed è arrivata anche “l’ammonizione” di Montali.
"Il primo a rammaricarsi di questo gesto è proprio Francesco - ha detto il coordinatore delle risorse umane della Roma a margine della presentazione all'Olimpico della 'Race for the Curè -. Nel finale si è andati un pò oltre, non sono cose da Roma, ma nello sport ci stanno".
Montali non esclude provvedimenti disciplinari nei confronti del capitano della Roma: "Sono cose nostre, ne parleremo nei nostri uffici come sempre. Ma non sono queste le cose importanti, bensì un'analisi a mente lucida per migliorare in vista delle ultime due partite di campionato".
Poi si sofferma sul calcio giocato: "E' stata una partita di calcio, bisogna fare i complimenti all'Inter, ma il percorso per arrivare a questo incontro lo conosciamo tutti. Non vogliamo strascichi ed abbiamo sbagliato a fare a braccio di ferro con l'Inter perché così si perdeva. Non siamo stati freddi e concentrati e non abbiamo giocato a calcio con la nostra qualità, così come fatto in campionato. Abbiamo perso una finale, ma bisogna accettarlo e avere la cultura della sconfitta, anche se non sono abituato a perdere".

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©