Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Rafael e Reina i migliori in campo

Europa League: Swansea-Napoli termina 0-0


Europa League: Swansea-Napoli termina 0-0
20/02/2014, 22:57

NAPOLI - Finalmente il Napoli riprende il suo percorso in Europa, ma non in Champions ma in Europa League. La Juventus e la Fiorentina hanno vinto e il Napoli non vuol essere da meno. Gli azzurri sono ospiti dello Swansea City a Cardiff. Benitez fa esosrdire Henrique come centrale di difesa al fianco di Britos. Al 3' minuto ci prova Callejon con un destro ad incrocio che sfiora il palo. Al 5', invece, è capitan Hamsik a provare ma è ottima la risposta di Vorm, estremo difensore dello Swansea City. Queste le principali occasioni del Napoli. Al 6' è Dyer a dare problemi a Rafael che smanaccia in calcio d'angolo. Al 21', dopo un contrasto di gioco, Higuain, non al meglio, è costretto a richiedere le cure mediche. Al 23' la difesa azzurra si fa cogliere impreparata sull'impostazione di Hernandez per Bony che viene ipnotizzato da Rafael, palla in angolo. Sul finire di tempo Rafael si infortunio dopo un'uscita. Ha poggiato male il ginocchio. Nella ripresa Reina preleva Rafael, non al meglio.
La ripresa ha una musica difersa, il Napoli ci prova subito ma è incoludente ed impreciso. Dal canto suo lo Swansea ci prova ma con scarsi risultati. Al 12' della ripresa esce Hernandez, ammonito un minuto primo, per lasciare spazio a De Guzman. Lo Swansea sembrerebbe ipnotizzare il Napoli con il suo palleggio ma è inconcludente con i tiri dalla lunga distanza. Al 14' Insigne viene ammonito per un fallo, sanzione che il napoletano non condivide. Azione in contropiede del Napoli al 16' con Hamsik che serve Callejon che poggia ad Higuain ma viene anticipato. Una nota positiva della ripresa per gli azzurri è la difesa che condede poco spazio agli avversari. Al 18' ci prova Callejon con una sua magia la palla si spegne sul fondo. Altra azione gol per lo Swansea. Henrique commette fallo sulla trequarti.Palla pennellata al centro e Williams colpisce di testa ma Reina risponde da grande campione, tutto 22'. Lo Swansea si chiude bene ed impedisce al Napoli di creare le giuste trame di gioco. Altra ammonizione per il Napoli per Maggio che al 26' atterra il trequartista gallese Routledge. Per lo Swansea altra sostituzione, Shelvey preleva Canas. Anche Hamsik viene ammonito in seguito alla punizione sacita dal direttore di gara. Al 30' Benitez sceglie Mertens per sostituire Insigne. Al 32' grande azione di Routledge, il più pericoloso dei suoi nella ripresa, che prova a sorprendere Reina con un tiro a giro ma è ottima la risposta del portiere ex Liverpool. Terza ed ultima sostituzione per lo Swansea, Emnes, all'esordio europe, preleva Dyer, uno dei migliori della partita sino a questo momento, tutto al 34'. Al 38' matura il terzo cambio per il Napoli, esce Higuain ed entra Pandev. Poche azione ed una gara povera di emozioni quando sia mo a sei minuti alla fine più recupero. Anche De Guzman, al 40', viene iscritto all'albo dei cattivi con un'ammonizione. Sono 4 i minuti di recupero che l'arbitro ha deciso di concedere. I tifosi dello Swansea appaludono sperando in una rete dei loro beniamini. Il Napoli potrebbe cercare la giocata furba. Una gara non adatta per gli amanti del bel calcio. La gara termina 0-0 I migliori in campo per il Napoli sono stati senza dubbio prima Rafel e poi Reina. Napoli quasi assente, basta dare un'occhiata alle statistiche: 60% di possesso palla per i gallesi, 17 tiri contro i 6 del Napoli. Un risultato di 0-0 non da buttare visto che è maturato fuori casa ma gli azzurri potevano fare di meno. Qualificazione da giocarsi fra le mura amiche del San Paolo. Non di certo il miglior Napoli

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati