Sport / Formula1

Commenta Stampa

F1: a Monaco Button trionfa, si rivedono le Ferrari


F1: a Monaco Button trionfa, si rivedono le Ferrari
25/05/2009, 11:05

Anche a Monaco si è rivisto, in parte lo stesso copione di questo inizio anno, con la Brawn GP che parte in testa ed arriva in testa, con Button che parte bene e Rubens Barrichello che, da buon gregario, si limita a tenergli lontano Kimi Raikkonen, scavalcato in partenza e che non è riuscito a recuperare. Il finlandese, finalmente al comando di una macchina affidabile e competitiva, ha tentato il sorpasso nell'unico modo possibile: usando il rifornimento ai box, contando sulla scelta iniziale di usare le gomme a mescola dura per resistere di più in pista e scavalcare gli avversari. Ma la manovra è stata vanificata da un errore in fase di cambio gomme, con una ruota che non voleva avvitarsi. Quarto è finito Felipe Massa, a lungo bloccato da un Vettel ormai sulle tele delle ruote, ma che non voleva nè andare ai box nè lasciare strada al ferrarista. L'inseguimento è durato a lungo, compreso anche un errore del brasiliano, che lo ha mandato fuori e l'ha costretto a perdere molti secondi. Lontani dalla vetta Toyota e Williams, che all'inizio della stagione avevano fatto credere ad un capovolgimento dei ruoli. Invece la Ferrari sta facendo passi da giganti, al punto che ormai è ad un passo dai capolisti. Adesso bisogna vedere se Button riuscirà a gestire l'enorme vantaggio che ha sui ferraristi, ai quali serve una serie quasi ininterrotta di vittorie, per avere speranza.
Anche dal punto di vista societario comincia a muoverso qualcosa, almeno a giudicare dal fatto che ieri il Presidente della FIA Max Mosley ha dichiarato che le regole da lui stabilite, per costringere i team ad avere un budget limitato per ogni anno, posono anche essere cambiate. Ma difficile che a Maranello si accontentino di questo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©