Sport / Formula1

Commenta Stampa

Male Massa, fuori dopo 3 giri; Alonso è quarto

F1 Germania: vince Vettel davanti alle due Lotus


F1 Germania: vince Vettel davanti alle due Lotus
07/07/2013, 14:03

GERMANIA - Vettel riesce finalmente a vincere il Gran Premio di casa, su una Red Bull molto competitiva. Dietro di lui Raikkonen e Grosjean su Lotus, autori di una splendida gara, mentre Alonso su Ferrari finisce quarto, dopo una gara dove tutte le strategie del sabato sono naufragate dopo una decina di giri. 
Alla partenza tutti conservano le proprie posizioni, tranne Massa che riesce a superare Ricciardo. Ma soprattutto Hamilton si è "piantato", facendosi superare da Vettel e Webber. AL terzo giro, però la gara di Massa è finita: alla prima curva va in testa coda e gli si spegne il motore. L'ordine di gara in questo momento è Vettel, Webber, Hamilton, Raikkonen, Grosjean, Ricciardo, Alonso, Perez, Button, Hulkenberg, Rosberg, Sutil. Al quarto giro Di Resta e Vergne già vanno ai box per il cambio gomma, al quinto giro tocca a Ricciardo. Al sesto giro tocca ai grandi: comincia Hamilton, che però poi esce al decimo posto, tra Rosberg e Maldonado. Al settimo giro tocca a Vettel, all'ottavo webber e Raikkonen. Grave incidente durante il cambio gomme di Webber: La gomma posteriore destra non viene fissata bene, per cui appena il pilota parte, la gomma si stacca e finisce contro uno degli addetti al box, ferendolo. I medici intervengono immediatamente per trasportarlo al Centro Medico, anche se in un primo momento non sembrano esserci lesioni serie. Intanto Webber si è fermato pochi metri più in là e i suoi meccanici  lo riportano indietro per mettergli un'altra gomma. 
AL 12esimo giro Alonso rientra ai box, per cambiare le gomme, segno che la strategia pensata alla Ferrari non funziona. Al 13esimo va ai box Grosjean che esce dai box al terzo posto. Intanto è lotta tra Rosberg, Hamilton e Raikkonen. AL 13esimo giro prima Hamilton e poi Raikkonen superano il pilota Mercedes, che ha gomme dure e che quindi punta sulla distanza. Al 14esimo giro Grosjean supera Button e si lancia all'inseguimento di Vettel con una serie di tempi eccellenti. Ma è Raikkonen che al 18esimo giro supera Hamilton e conquista la quarta posizione, mentre Grosjean non riesce ad avvicinarsi a Vettel se non molto lentamente. 
AL 22esimo giro Hamilton è di nuovo il primo dei grandi che entra ai box, dopo alcuni giri fatti 2 secondi più lento dei primi nel tentativo di non farsi superare da Alonso. Nello stesso giro esplode il motore di Bianchi, che inizia anche a bruciare; ma l'estintore interno spegne tutto. Poi una incredibile leggerezza del pilota, che mette la macchina in folle, mentre la strada è in salita. Quindi la vettura comincia a scendere e il pericolo è troppo grande: entra in pista la safety car e molte vetture entrano ai box per il cambio gomme. QUindi, in coda alla safety car ci sono Vettel, Grosjean, Raikkonen, Alonso, Button, Hulkenberg (questi due con un solo cambio gomme), Hamilton, Maldonado, Perez, Sutil, Ricciardo, Di Resta, Rosberg. 
Uscita la safety car, scatta la bagarre tra i primi tre, mentre Alonso cerca di non restare troppo distanziato, anche se perde qualche decimo ad ogni giro. Al 41esimo giro Grosjean va ai box per l'ultimo cambio gomme, al 42esimo tocca a Vettel, mentre Raikkonen è in testa seguito da Alonso. Al 44esimo giro, un sorpasso importante: Vettel riesce a superare Hamilton, nella battaglia per il quarto posto, con l'inglese che è più lento di oltre un secondo. Subito dopo Hamilton va ai box. Al 48esimo giro entrano ai box sia la Ferrari di Alonso che la Lotus di Raikkonen, ed entrambi montano gomme morbide (nuove per Alonso e usate per Raikkonen). E il primo giro permette ad Alonso di fare il record della pista guadagnando 1,3 secondi su Vettel, che è in testa. Ma non dura a lungo: dopo i primi due giri già gira quasi allo stesso livello degli altri. AL 54esimo giro Raikkonen supera Grosjean che non oppone nessuna resistenza col compagno di squadra. A questo punto in testa si creano due duelli: Raikkon en che cerca di scavalcare Vettel per avere la prima posizione, mentre ALonso e Grosjean lottano per il terzo posto. Più dietro, Hamilton cerca di scavalcare Button per conquistare il quinto posto. Ma nulla cambia: Vettelsupera la bandiera a scacchi per primo, seguito da Raikkonen, poi Grosjean e ALonso, nel giro i meno di 10 secondi. Poi al quinto posto Hamilton, Button, Webber (autore di una magnifica rimonta, dato che dopo l'incidente ai box era rientrato ultimo), Perez, Rosberg, Hulkenberg, Di Resta, Ricciardo, Sutil, Gutierrez. Subito dopo l'arrivo, Alonso rallenta e ferma la macchina all'esterno della pista. 
Ora la prossima gara è il Gran Premio di Ungheria, nell'ultimo week end di luglio. Una gara che si correrà nelle qualifiche e a livello di tattica, dato che si tratta di un circuito cittadino dove ogni sorpasso è impossibile. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©