Sport / Formula1

Commenta Stampa

F1: la FOTA non ci sta alle imposizioni di Mosley


F1: la FOTA non ci sta alle imposizioni di Mosley
09/06/2009, 13:06

La FOTA (cioè l'associazione dei team di Formula 1) sta decidendo in questi giorni cosa fare per quanto riguarda l'anno prossimo. Infatti, il 29 maggio scorso sono scaduti i termini per l'iscrizione al mondiale di Formula 1 del 2010. Tutti i team che quest'anno corrono in Formula 1 si sono iscritti, ma con riserva. Esclusa la Williams, che invece si è iscritta senza riserve. Venerdì verranno ufficializzati i team che parteciperanno al mondiale 2010, ma resta in sospeso la questione delle regole che il Presidente della FIA Max Mosley vuole imporre, con un salary cup eccessivamente basso. La FOTA manderà - probabilmente già domani - una lettera in cui chiederà di non applicare le nuove regole, ma di mantenere quelle di quest'anno, con alcune modifiche approntate per ridurre i costi per le scuderie.
Il punto è che la Ferrari - come ha detto Stefano Dominicali - è disposta a trovare la soluzione, non un compromesso. E sa - come sanno tutti - che una iscrizione senza riserve significherebbe lasciare la decisione a Mosley, visto che le regole le squadre le possono cambiare solo con l'unanimità. E poichè si sono iscritte due scuderie guidate da persone molto vicine al presidente FIA, è difficile immaginare che votino contro i suoi desiderata.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©