Sport / Formula1

Commenta Stampa

Mercedes, Red Bull e Ferrari ai primi 6 posti

F1 Malesia: pole position "bagnata" per Hamilton


F1 Malesia: pole position 'bagnata' per Hamilton
29/03/2014, 09:50

MALESIA - Qualifiche sotto la pioggia nel Gran Premio di Malesia. Qualifiche che hanno assegnato la pole position ad Hamilton e hanno confermato che Mercedes, Ferrari e Red Bull sono una spanna davanti agli altri. Un plauso per i meccanici della Ferrari, che hanno dimostrato ancora una volta la loro eccezionalità riparando la macchina di Alonso letteralmente al volo.  

La prima sessione di qualifica
La partenza viene ritardata di quasi un'ora a causa del violento acquazzone che è ancora in corso e che ha tramutato la pista in un acquitrinio. Ma siamo ai tropici, con una temperatura abbastanza alta. Quindi, quando cessa di piovere, la pista si asciuga rapidamente. Un po' a sorpresa, le prime macchine che si presentano al semaforo (con un anticipo di due minuti, una enormità per la Formula 1) sono le Williams, seguito da una Catheram (che alla partenza si pianta). Tutte le macchine partono con le gomme intermedie, a parte la McLaren che parte con quelle da forte bagnato. La sessione di prove termina con 35 secondi di anticipo, perchè viene esposta la bandiera rossa a causa di un incidente di Ericsson, su Catheram, che sbatte contro le protezioni e distrugge l'auto, senza conseguenze per il pilota. Vengono eliminati Ericsson, Chilton, Kobayashi, Bianchi, Suttil e Maldonado. Ovviamente dopo aver ripulito la pista dai frammenti della Catheram, il cronometro riparte, ma in 35 secondi non c'è il tempo per fare un giro di riscaldamento per cercare un miglioramento del tempo. 

La seconda sessione di qualifica
Nel Q2 aumenta la pioggia, rendendo problematica la visibilità. E i problemi sorgono subito: Alonso si tocca con Kvyat, mentre quest'ultimo prova a superare il ferrarista all'interno di una curva, dopo soli due minuti di qualifica, ed è costretto a tornare ai box. Qualifica sospesa con bandiera rossa, mentre i meccanici Ferrari sostituiscono a tempo di record la sospensione anteriore sinistra danneggiata. Al termine della sessione, gli eliminati sono Grosjean (che nell'ultimo tentativo è andato in testacoda), Bottas, Perez, Massa, Gutierrez, Kvyat. Tra i primi dieci, strepitoso giro di Vergne, che riesce a conquistare il decimo posto all'ultimo tentativo. 

La terza sessione di qualifica
Una sessione corsa su una pista che si sta asciugando, dato che la pioggia diminuisce. Ma la pista resta molto bagnata, tanto che tutti corrono con la gomma da bagnato pieno, tranne Button, che ha rischiato con quella intermedia. Alla fine il più veloce è Hamilton, seguito da Vettel, Rosberg, Alonso, Ricciardo, Raikkonen, Hulkenberg, Magnusson, Vergne e Button, il cui azzardo non ha dato risultati positivi. 

La gara di domani
A questo punto l'incognita sarà il tempo, che può far saltare qualsiasi tattica e può rovesciare i risultati ottenuti nella qualifica di oggi. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©