Sport / Vari

Commenta Stampa

F1: NELLA PIOGGIA DI SILVERSTONE VINCE HAMILTON, NAUFRAGA LA FERRARI


F1: NELLA PIOGGIA DI SILVERSTONE VINCE HAMILTON, NAUFRAGA LA FERRARI
07/07/2008, 08:07

Pessima giornata dal punto di vista metereologico ieri, a Silverstone, per il Gran Premio di Formula 1, ma pessima giornata anche per le Ferrari.

SI parte e già Hamilton trova il buco giusto, pur partendo dal quarto posto, per infilare Webber e Raikkonen al via e Kovalainen cinque giri più tardi. Dietro di lui prova a rimontare Raikkonen, che riesce a tenere botta fino al 22esimo giro, quando cominciano i primi rientri ai box. E qui la Ferrari butta via la gara, decidendo di non cambiare le gomme del ferrarista. Quando Hamilton, che le gomme le ha cambiate, e Raikkonen rientrano in gara si vede subito che qualcosa non va, visto che l'inglese riesce ad infliggere all'avversario distacchi anche di 5 secondi al giro. Così Raikkonen viene superato anche da Hidefeld e Kovalainen e da molti altri, arrivando addirittura all'undicesimo posto, quando scoppia un violento acquazzone che annulla quasi completamente il grip delle gomme già usurate del finlandese. Per fortuna nel finale smette di piovere, dopo il secondo pit stop di Raikkonen, e le gomme intermedie di Raikkonen gli consentono di recuperare posizioni, sia rispetto a chi è in difficoltà con le gomme "heavy rain" come Alonso, che finirà sesto, sia nei confronti di chi esce sui tratti di pista bagnata, come Kubica. Alla fine Raikkonen finirà quarto, che è grasso che cola, visto l'andazzo della gara. Sul traguardo il primo è Hamilton, seguito da Heidefeld, a oltre un minuto di distacco, e da Barrichello, che ha sfruttato alla perfezione l'alternarsi delle condizioni atmosferiche per fare una gara fanbtiastica, che l'ha portato dal sedicesimo posto iniziale al podio. E Felipe Massa? Non ne ha azzeccata una. Partito decimo in griglia, è sembrato dedicarsi solo ai testa coda, facendo una gara anonima e finendo ultimo.

Ora, in classifica mondiale, ci sono tre corridori a guidare il mondiale a pari merito a 48 punti: Raikkonen, Hamilton e Massa; dietro di loro Kubica a 46 punti. . Nella classifica a Squadre, prevale la Ferrari, con 96 punti, ma la BMW a 82 e la McLaren a 72 non faranno dormire sonni tranquilli alla Rossa di Maranello.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©