Sport / Formula1

Commenta Stampa

Ma domani le gomme potrebbero fare la differenza

F1 Spagna: domina la Mercedes, le Ferrari solo 5° e 9°


F1 Spagna: domina la Mercedes, le Ferrari solo 5° e 9°
11/05/2013, 19:01

MONTMELO' (SPAGNA) - La Mercedes domina le prove ufficiali del Gran Premnio di Spagna di Formula 1, il primo Gran Premio che si disputa in Europa, quest'anno.
Nella prima sessione di qualifiche, nessuna novità particolare, tranne il fatto che i due piloti della Ferrari fanno un solo giro con gomme dure e la Red Bull fanno due giri, con due gomme dure nuove; mentre tutti gli altri usano gomme medie per la qualifiche. Alla fine sono eliminati Pic, Chilton, Bianchi, Van Der Garde Maldonado e Bottas. 
Nella seconda sessione di qualifiche, tutti con le gomme medie. Alla fine vengono esclusi Gutierrez, Hulkenberg, Button, Suttil, Vergne e Ricciardo. Ma rischiano parecchio Massa e Grosjean, che fanno un solo giro a testa e, nonostante tempi non eccezionali, decidono di restare ai box senza rientrare in pista per cercare di migliorarsi. Stessa scelta fatta da Alonso, che però aveva fatto un tempo nettamente migliore del proprio compagno di squadra. 
Nella terza sessione, scendono in pista prima le Ferrari e le Lotus, oltre alla Mercedes di Rosberg, che hanno due treni di gomme a testa, mentre gli altri ne hanno solo uno a testa. E sorprende Rosberg, il primo a scendere sotto l'1'21". mentre doetro di lui si accodano Alonso, Massa e Grosjean. Ma quando scendono tutti in pista, l'unico che mantiene le promesse è Rosberg, che conquista la pole position, seguito da Hamilton. Poi Vettel, Raikkonen, Alonso, Massa, Grosjean, Webber, Perez e Di Resta. 
Ora si tratta di vedere cosa succederà domani. Infatti la pista ha solo una zona di sorpasso, il rettilineo di partenza. E non è un caso che negli anni scorsi quasi sempre chi ha vinto la pole ha vinto anche la gara. Tuttavia molto conterà la tattica, e in particolare la gestione delle gomme. Infatti, le gomme medie hanno una performance notevolmente migliore come tempi, rispetto a quelle dure; ma l'asfalto è fortemente abrasivo. Tanto che si parla di tre soste, ma non se ne escludono quattro. Quindi, riuscire a risparmiare le gomme senza abbassare troppo i tempi potrebbe dare un vantaggio decisivo. E Lotus e Ferrari finora sono quelle che hanno dimostrato di poter fare meglio, in questo campo. 

Aggiornamento ore 19

Dopo la fine delle prove, sono scattate le penalizzazioni per Massa e Gutierrez, entrambi di tre posizioni per aver ostacolato degli avversari durante le qualificazioni. Quindi a fianco di Alonso partirà Grosjean, seguito da Webber, Perez e poi Massa. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©