Sport / Formula1

Commenta Stampa

Male le Red Bull, naufraga la Mercedes, mai in gara

F1 Spagna: trionfano le Ferrari con il primo e il terzo posto


F1 Spagna: trionfano le Ferrari con il primo e il terzo posto
12/05/2013, 14:13

MONTMELO' (SPAGNA) - Splendida gara della Ferrari in Spagna, che con una tattica precisa e una macchina molto equilibrata riesce a piazzare i suoi piltoti sul podio, al primo e terzo posto. In mezzo Raikkonen, sulla Lotus, che si conferma il pilota più continuo. Quarto e quinto le Red Bull, mentre la Mercedes, splendida nelle prove, è naufragata in pista, con Rosberg sesto e Hamilton fuori dalla zona punti, al dodicesimo posto. 
Alla partenza grande risultato di Alonso, che riesce a recuperare due posizioni, e di Vettel, che si piazza alle spalle di Rosberg. Dietro Hamilton, Raikkonen e Massa. Ma Hamilton dimostra di avere subito problemi e fa fatica a reggere il ritmo, tanto che viene superato sia da Raikkonen che da Massa. CHe al nono giro entra subito ai box, preceduto al giro precedente da Webber. Al nono giro anche Grosjean entra ai box, ma molto lentamente e si ritira. Al decimo giro rientrano per il cambio gomme anche Alonso ed Hamilton. All'undicesimo giro tocca a Rosberg, Vettel e Raikkonen. Rosberg sbuca proprio davanti allo spagnolo della Ferrari che pero non riesce a sorpassarlo e deve accontentarsi di stare al terzo posto dietro Gutierrez (che non è ancora entrato ai box) e Rosberg. Ma al dodicesimo giro Alonso riesce a superare Rosberg alla fine del rettilineo di arrivo. Ma anche la seconda Mercedes dimostra di avere problemi: in meno di un giro, Rosberg è superato da Vettel e Massa. La situazione al 13esimo giro è quindi Alonso, Vettel, Massa, Rosberg, Raikkonen, Webber, Perez, Di Resta, Hamilton e Ricciardo. 
Al 15esimo giro anche Ricciardo supera Hamilton, al 18esimo riesce a superare Di Resta, raggiungendo un ottavo posto e preparandosi a dare la caccia a Perez. Mentre Rosberg è completamente in crisi, con giri da 1 a 3 secondi più lenti di quelli di Alonso. AL 20esimo giro Massa è il primo tra quelli che cambiano le gomme per la seconda volta. Al 21esimo giro tocca ad Alonso, mentre Vettel cerca di approfittare della pista libera per guadagnare tempo. Ma Massa risponde con un giro veloce a 1'28"132, oltre 2 secondi e mezzo meno di Vettel. Mentre Alonso supera Rosberg e torna al terzo posto, stampando un giro veloce con 1'27"731 e guadagnando 4 secondi sul tedesco. Per questo al 24esimo giro la Red Bull chiama ai box il proprio pilota, ma ormai è molto dietro. In testa resta Raikkonen, che sembra puntare ad una strategia su tre soste, contro le quattro soste della Ferrari. Infatti rientra solo al 26esimo giro. Dopo il secondo cambio gomme, quindi Alonso è in testa, seguito da Massa, Vettel, Raikkonen e Rosberg (che però deve cambiare le gomme e lo fa solo al 27esimo giro). 
 Al 32esimo giro Raikkonen riesce a superare Vettel, e comincia ad accelerare, avendo pista libera. Al 35esimo giro si toccano ai box le macchine di Hulkenberg che stava uscendo e Vergne, che stava invece andando ai propri box. Ma entrambi rientrano in pista. AL 36esimo giro Alonso torna ai box e monta gomma media, al posto di quella dura usata finora. Subito dopo tocca a Massa; e i due ferraristi escono dietro Raikkonen. Al 38esimo giro Alonso recupera la posizione di leader della corsa superando Raikkonen. Al 39esimo giro entra ai box Vettel, dando via libera a Massa per la terza posizione. A questo punto, Alonso guida la gara, seguito da Raikkonen, Massa, Vettel, Webber, Rosberg, Gutierrez, Button, Ricciardo, Di Resta, Perez, Hamilton, Bottas, Maldonado, Sutil, Pic, Bianchi, Hulkenberg, CHilton, Vergne. 
Al 45esimo giro Raikkonen entra ai box per l'ultimo pit stop, al 48esimo tocca ad Alonso (chiamato d'urgenza perchè la gomma posteriore si era bucata), al 50esimo tocca a Webber, al 51esimo Massa e Vettel. AL termine di questi cambi, le prime posizioni vedono Alonso primo, Raikkonen secondo, terzo Massa e poi Vettel, con Alonso e Massa nettamente più veloci degli altri due avversari. AL 55esimo giro, Massa stabilisce il giro più veloce, battuto un giro dopo da Gurierrez. Dopo di che le posizioni si congelano, fino alla fine. 
L'ordine di arrivo quindi è Alonso primo, poi Raikkonen, Massa, Vettel, Webber, Rosberg, Di Resta, Button, Perez, Ricciardo, Gutierrez, Hamilton, Sutil, Maldonado, Hulkenberg, Bottas, Pic, Bianchi e Chilton. 
La classifica piloti a questo punto vede in testa Vettel a 89 punti, seguito da Raikkonen con 85 punti e da Alonso con 72. Dietro di lui Hamilton a 50 punti, Massa a 45 e Webber a 42. 
La classifica costruttori vede invece in testa la Red Bull con 131 punti, ma la Ferrari scavalca la Lotus, arrivando a 117 punti e piazzandosi al secondo posto, mentre la Lotus è terza a 111. La Mercedes (disastrosa oggi) è a 72 punti, Force India 32 punti e McLaren a 29 punti. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©