Sport / Vari

Commenta Stampa

Fabio Turchi e Giuseppe Ranno mettono al collo la medaglia d’oro


Fabio Turchi e Giuseppe Ranno mettono al collo la medaglia d’oro
21/03/2011, 16:03

Ottimo il bottino conquistato dalla Squadra Azzurra Youth al primo appuntamento dell’anno. Con grande soddisfazione del tecnico Maurizio Stecca i due azzurri finalisti hanno conquistato il podio più alto. Fabio Turchi confermando il suo palmares di peso massimo in cui annovera la medaglia di bronzo ai Mondiali Youth e quella d’argento ai Giochi Olimpici Giovanili. Giuseppe Ranno battendo l’atleta più forte della categoria dei 75 Kg. Un risultato che fa ben sperare per la meta europea.

Su cinque Youth in gara nel rinomato International Boxing Tournament “Pozniakas Memorial”, giunto alla sua sesta edizione, due hanno messo al collo l’ambita medaglia d’oro. Sotto la direzione del tecnico federale Maurizio Stecca, affiancato dal tecnico Francesco Nicotera, in Lituania si sono messi in bella mostra gli azzurri Omar Rahmoune (Kg. 56), Vincenzo Contestabile (Kg. 64), Dario Morello (Kg. 69), Giuseppe Ranno (Kg. 75) e Fabio Turchi (Kg. 91). Un lavoro di squadra ben riuscito stando ai risultati ottenuti. I due pugili più esperti, Turchi e Ranno, hanno dimostrato di essere in grande forma e pronti a scalare le vette internazionali. Così è stato a Vilnius dove ieri sera, dopo l’escalation delle semifinali, i due azzurri hanno dato spettacolo battendo due atleti molto ostici. Nei 75 Kg. il siciliano Giuseppe Ranno, dell’ASD Polisportiva “Aquile Verdi” di Catania e campione italiano in carica, ha superato per 4 a 2 il fortissimo georgiano Nicoloz Sekhniasvili che aveva dato l’impressione di essere il più quotato della categoria. La seconda medaglia d’oro per il tricolore è arrivata nei 91 Kg. con il toscano Fabio Turchi, della Boxing Club Firenze, medaglia di bronzo mondiale e medaglia d’argento ai Giochi Olimpici Giovanili, che ha confermato i suoi titoli battendo per 5 a 2 il lettone Nikita Stepanovas, con intelligenza e portando colpi molto precisi al corpo.



Un buon inizio per la Squadra Azzurra Youth che quest’anno punta ai Campionati Europei: “Una meta che raggiungeremo – ci spiega Maurizio Stecca - attraverso un percorso agonistico che ha preso il via in Lituania dove ho potuto testare gli atleti in vista del secondo appuntamento dell’anno che ci vedrà nuovamente impegnati in Bosnia dal 1 al 5 aprile in occasione del Torneo di Mostar. Fino a Pasqua ci alleneremo al Centro Nazionale Federale di Assisi per poi prendere parte al prestigioso President Cup, in programma dall’11 al 15 maggio in Polonia. A giugno parteciperemo al Torneo Vladimir Klichko in Ucraina ed a luglio ci concentreremo negli ultimi allenamenti prima della grande prova europea che molto probabilmente si svolgerà in Ungheria. Concluderemo l’anno agonistico a settembre in Serbia dove saliremo sul quadrato del Golden Glove of Vojvodina”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©