Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

ARRIVO UTILE?

FantAntonio e Fantacalcio


FantAntonio e Fantacalcio
20/06/2011, 09:06

Più che delizia, croce. Lo stile di gioco è impeccabile, quello si. Ma la razionalità è inversamente proporzionale alla qualità dei piedi. E poi, è prima donna come pochi, in campo e (soprattutto) negli spogliatoi. Descrivere Antonio Cassano, talento del calcio italiano, in un modo simile è quasi un'anatema. Eppure, quel gran genio del barese, ha tutti i requisiti per guadagnarsi la palma di "campione incompiuto".

DALLA PUGLIA CON FURORE - Da Bari a Roma, poi il Santiago Bernabeu (per poco, anzi pochissimo), Genova e Milano. Cassano a 29 anni ha fatto tanto, vinto poco (1 Liga ed 1 Serie A, ma mai da protagonista) ma soprattutto fatto parlare troppo. Il problema del barese non è nel campo, dove illumina ed esalta le qualità dei compagni, ma fuori. Il suo habitat ideale sembra essere la squadra di medie ambizioni, dove può imporsi da leader e personaggio simbolo. Per questo Genova, sponda Samp, è stata il suo apice. Per questo a Milano e Madrid, come prima a Roma, sono sorte difficoltà di relazione con colleghi di livello superiore.

GRUPPO NAPOLI - A Napoli nomi stellari non ce ne sono, ma ci sono grandi giocatori. E, più di ogni altra cosa, c'è un gran gruppo. De Laurentiis sa che per ambire al vertice serve la ciliegina sulla torta, ma bisogna pur sempre fare i conti con lo spogliatoio. E' lì che si è vinto quest'anno e si vincerà in seguito. In quello spogliatoio Cassano potrebbe tanto rappresentare la ciliegina quanto lo strutto. E se il suo arrivo varrà la partenza di Hamsik, dalla torta si rischierebbe di togliere anche la crema pasticcera...

GUADAGNI E PERDITE - A scatola chiusa, l'"affare" Hamsik-Cassano tra Napoli e Milan gioverebbe a tutti meno che al club azzurro. I rossoneri accontenterebbero mister Allegri con il giocatore che il tecnico livornese sogna e pretende. Il barese si rilancerebbe in una grande piazza, in un club che gioca la Champions League e proprio nell'anno che porta agli Europei (Prandelli ha già avvertito che convocherà solo chi gioca!). Anche lo slovacco non sarebbe scontento del trasferimento in Lombardia. Chi ci perde, è De Laurentiis. Ma questo il presidente forse lo sa già...e lascia parlare gli altri di FantAntonio e di fantacalcio.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©