Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Fedele: "Mazzarri si merita un rimbrotto"


Fedele: 'Mazzarri si merita un rimbrotto'
23/09/2011, 10:09

Nella puntata di ieri di 91° minuto in onda su Radio Club 91 (in tv su Julie Italia e su 91 Club Television) la partita Chievo Verona–Napoli è stata rivissuta attraverso le parole, mai banali, del procuratore/dirigente ENRICO FEDELE: “Ho sempre detto che sono contrario ai turn over radicali, al massimo 3 persone oppure limitare i minuti di impiego di qualcuno. Ricordate che Mourinho l’Inter non l’ha mai cambiata nelle pedine fondamentali come Maicon, Lucio, Zanetti, Cambiasso, Stankovic, Eto, Milito. Purtroppo l’esperienza passata di Cesena e Bucarest non ha insegnato nulla a Mazzarri che ha commesso un errore di sottostima e bassa considerazione per gli avversari cambiando ben 8 pedine e stravolgendo tutti i reparti. In difesa poteva inserire Grava che era più integrato nel modulo. In mediana Gargano non è mai stato impiegato al fianco di Dzemaili. In attacco quei 3 (Santana, Pandev e Mascara) non giocano neanche nelle amichevoli insieme. Il tecnico ha ecceduto e merita un rimbrotto. Spero che il risultato sia un bagno d’umiltà per una squadra che poteva essere in testa alla classifica. Spero che non cali troppo l’entusiasmo della rosa. La disposizione tattica è merito del trainer, ma in campo vanno i giocatori”.

Potrebbe essere stato un segnale di Mazzarri al presidente sul valore della rosa? “De Laurentiis ha detto d’aver dato all’allenatore i giocatori che voleva. Se il tecnico non ha replicato a caldo vuol dire che la dichiarazione è stata corretta”.

Come mai il Napoli gioca bene con le grandi e male con le piccole? “Contro le grandi e soprattutto nella ripresa gli azzurri possono sfruttare la sua bravura nelle ripartente. Il Napoli non ha la capacità d’inventare qualcosa, d’impostare il gioco quando le avversarie si chiudono. L’unico è Lavezzi, ma senza di lui non possiamo limitare i minuti di Hamsyk e Cavani”.

 

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©