Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Fedele: "Non è giusto condannare un indizio"


Fedele: 'Non è giusto condannare un indizio'
15/02/2011, 16:02

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Enrico Fedele, procuratore di Paolo Cannavaro:

“L’immagine non è chiara perché non si vede la saliva di Lavezzi, si vede solo il gesto. Senza Lavezzi il Napoli perde molto in attacco, è lui che fa fare i gol a Cavani.  Il punto debole del Pocho è quello di rispondere alle provocazioni. Lavezzi sarà anche punito dalla società per aver dato una gomitata nello stomaco a Rosi. Se andiamo a riveder la prova tv non troviamo una prova certa dello sputo dell’attaccante azzurro, è stato condannato un gesto. Non è giusto condannare un indizio. Per la poca esperienza che ho però non avrei fatto parlare nessuno della società Napoli e nessuno della società Roma”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©