Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Fedele: "Prandelli non considera gli azzurri"


Fedele: 'Prandelli non considera gli azzurri'
23/03/2011, 13:03

A Radio Crc è intervenuto Enrico Fedele, procuratore di Cannavaro:
“Prandelli non considera molto i calciatori azzurri. Si parla della difesa a tre, ma il problema del modulo credo sia una situazione da non prendere in considerazione nella scelta dei calciatori. Il problema è che non si guarda a quello che succede nel campionato, ma a quello che può succedere in futuro. Vedere Cannavaro, che è uno dei difensori più in forma, non avere una convocazione mi dispiace molto. Credo che se il campionato deve essere lo specchio della Nazionale italiana, alcuni calciatori del Napoli meriterebbero un posto. De Sanctis, ad esempio, potrebbe prendere il posto di Buffon in Nazionale. In questo momento non ci sono veri talenti, forse in difesa il migliore è Ranocchia che è il difensore del futuro. Quando si arriva a sei, sette partite dalla fine l’autostima si alza e copre le pressioni. Il Napoli è in lotta per lo scudetto e può raggiungere qualsiasi obiettivo. La partita con la Lazio è importante così come è importante che nel derby milanese il Milan debba essere frenato, ma il Napoli deve essere tranquillo e sereno”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©