Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Fedele:"Parole del c.t.? Giustificazione politica"


Fedele:'Parole del c.t.? Giustificazione politica'
03/10/2011, 19:10

Il manager di calciatori Enrico Fedele parla a radio marte.
"I primi 25 minuti di partita ha giocato Maicon contro tutti, sparito lui è sparita tutta la squadra nerazzurra. Fare gol in undici contro dieci non è così facile come si pensa, quante squadre non vincono in superiorità numerica, quante volte il Napoli ha gestito male queste situazioni? Poi gli azzurri hanno gestito talmente bene la situazione che poteva finire in goleada. Il Napoli deve migliorare nell'approccio alla partita, a non subire l'avversario nei primi minuti di un incontro. Rocchi ha sbagliato, ma la colpa è soprattutto del guardalinee che non lo ha aiutato. La prima ammonizione ad Obi è sbagliata, ma prima il nigeriano si era macchiato di un fallaccio quasi da rosso. C'era anche un fallo su Lavezzi di Zanetti, lui come Nesta, Cannavaro o Totti fa parte di quelli che non toccano mai. Con il Milan, nella scorsa satgione, abbiamo perso per colpa di Rocchi, questa volta abbiamo vinto. Il Napoli è una squadra che ha equilibrio e l'equilibrio vale più dei campioni. Tanti giocatori azzurri adesso sono maturi ma servono anche dei giocatori già pronti. Non sono d'accordo con le dichiarazioni di Prandelli, Paolo Cannavaro sa giocare bene in una difesa a quattro e l'ho fatto proprio a Parma ed a Verona con Prandelli. Quella difesa è una giustificazione politica, quando uno sa fare il difensore e gioca bene merita di essere chiamato, Cigarini e Bonucci ne sono la dimostrazione."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.