Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

L'INTERVISTA

Fernandez: "Lavezzi? Un leader. Battiamo la Lazio"


Fernandez: 'Lavezzi? Un leader. Battiamo la Lazio'
05/04/2012, 15:04

Federico Fernandez è l'ospite del salottino di Marte Sport Live: "Dobbiamo ripartire, ci stiamo allenando con grande intensità in vista della partita di sabato. Vogliamo conquistare i tre punti e bisogna giocare al massimo della nostra possibilità. Cancelliamo la sconfitta con la Juve, al secondo gol ci siamo disuniti. Ieri ho visto la sfida del Chelsea in Champions. Potevamo stare noi lì e conquistare la semifinale. Dispiace ancora per l'eliminazione, ma adesso speriamo di tornarci conquistando il terzo posto". Fernandez è soddisfatto del suo bilancio in azzurro: "Sto completando il mio processo di ambientamento: sono venuto in una squadra di grandi giocatori. Piano, piano sono riuscito ad entrare negli schemi. Sono sempre a disposizione, cerco di fare in allenamento quello che l'allenatore mi chiede. Il mio ruolo? All'Estudiantes ho giocato nella difesa a tre sul centro-destra, da centrale è una posizione un po' diversa. Mi trovo bene in tutte e due le posizioni". Con il Catania è stato protagonista: "Volevo regalare una bella prestazione e finché sono rimasto in campo, ci sono riuscito. Peccato per il risultato finale: sul 2-0 non siamo stati bravi a gestire la partita. La Lazio? Sono a disposizione, ci sono tanti infortunati. Per Mazzarri è difficile fare le scelte, speriamo di poterci essere. Io devo continuare a lavorare per migliorare. Voglio acquisire esperienza per poter giocare di più. I problemi della difesa? Pensiamo soltanto ad analizzare gli errori per non ripeterli nella prossima partita. Con il Catania forse ci siamo rilassati e loro ci hanno creduto, con la Juve è sempre difficile. Loro sono forti, noi fino al vantaggio loro, eravamo in partita. Noi dobbiamo pensare a questo finale di campionato: vogliamo il terzo posto e la Coppa Italia". La famiglia Fernandez è originaria di Lacedonia. "Saluto tutti, è stato bello andare lì dove è nato il mio bisnonno. Vorrei tornarci in estate, a gennaio faceva tanto freddo. A Napoli mi trovo benissimo, abito a Posillipo. Mi diverto molto, il calore della gente mi piace. Ho buoni rapporti con tutti, i sudamericani mi hanno dato una mano, ma sono stati disponibili con me anche Paolo Cannavaro e Morgan De Sanctis. Twitter? E' un modo per comunicare con la gente, trasferisco qualcosa ai tifosi. Mi piace molto. Il mio futuro? Voglio restare qui a lungo. La nazionale? Il ct Sabella mi conosce sin dai tempi dell'Estudiantes e spero di essere protagonista anche con la Seleccion. Comunque ora penso soltanto alla Lazio. Vogliamo vincere, questo è il nostro obiettivo. Io ci credo al terzo posto, questa è una sfida importante e dobbiamo essere all'altezza. Il Pocho? Sono d'accordo con Mazzarri, è un leader".

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©