Sport / Vari

Commenta Stampa

Un'azione da record rovinata dalla troppa presunzione

Festeggia troppo presto, placcato sulla linea di meta



Festeggia troppo presto, placcato sulla linea di meta
23/07/2012, 10:57

HAMILTON (CANADA) - Poteva essere una fantastica azione, degna di restare nel guiness dei primati, quella di Chris Hamilton, giocatore di Football americano dei Tiger cats, squadra canadese di Hamilton, nell'Ontario. Era il ricevitore designato, che doveva riportare indietro il pallone calciato dai Montreal Alouettes. 
L'azione inizia e lui prende il pallone calciato dagli avversari. Un attimo di indecisione per valutare l'avanzata degli avversari e Williams scatta. Con la sua velocità e la sua agilità riesce a superare i tentativi di placcaggio, mentre i suoi compagni di squadra gli tengono lontani gli avversari. A 40 yard dalla meta ha superato anche l'ultimo avversario. A 20 yard si sente sicuro, comincia a rallentare e a festeggiare insieme al compagno. Ma gli avversari non si sono arresi ed uno di loro riesce a recuperare e a placcarlo. E, come si vede dalle immagini al rallentatore, quando il giocatore cade per terra, il pallone non ha ancora varcato la linea di meta. Quindi una corsa da 116 yard, ma non la meta da 117, come avrebbe potuto avere se solo fosse stato più accorto. 
L'episodio non ha inficiato nè la prestazione dei Tiger cats, che hanno vinto 39 a 24, nè quella di Williams, miglior giocatore della partita.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©