Sport / Formula1

Commenta Stampa

FIA: "Non cambiano le regole"


FIA: 'Non cambiano le regole'
16/06/2009, 14:06

La Federazione Internazionale dell'Automobile, guidata da Max Mosley, non cambia idea: nel 2010 verrà introdotto un tetto salariale di 40 milioni di sterline all'anno. Chi sfora, verrà sottoposto ad una serie di limitazioni dal punto di vista tecnico a tal punto che si creerà una Formula 1 a due livelli, dove il secondo livello (quello formato da chi sfora) non potrà mai competere con gli altri. Mosley ha detto che non è stato possibile alcun confronto con la FOTA perchè quando la delegazione FIA e la delegazione FOTA si sono incontrate, la seconda non aveva alcun potere di decidere. Di conseguenza, sempre secondo Mosley, sono state esaminate le proposte FOTA ma ritenute insufficienti a limitare lo strapotere dei team più forti.
Ma questa linea è osteggiata dalla Ferrari, la quale fa presente che non c'è la possibilità, con un taglio così netto del salario, di fare ricerca e sviluppo. E questo sarebbe la morte della Formula 1, così come è stato pensato oltre 50 anni.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©