Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

RASSEGNA STAMPA

Finale Coppa Italia, non ci sarà Gargano


.

Finale Coppa Italia, non ci sarà Gargano
15/05/2012, 09:05

Napoli batte Siena 2-1. Gli uomini di Mazzarri hanno sbloccato al 3’ del primo tempo con Dossena, su assist di Hamsik e hanno raddoppiato grazie allo stesso esterno con un tap-in vincente al 33’ dopo che Destro al 5’ ha approfittato di un errore di De Sanctis e ha messo la palla nel sacco. I migliori:il grintoso Hamsik, il ritrovato Dossena, l’estroso Campagnaro. Il peggiore: Lavezzi.
Ora tutti a Roma! ll Napoli saluta il campionato con una vittoria contro il Siena, 3 punti che possono servire solo a dare morale in vista della finalissima di Coppa Italia contro la Juventus, date le vittorie di Lazio e Udinese che condannano gli azzurri al quinto posto. Buone le prestazioni di Britos, Campagnaro e, per il tempo in cui ha giocato, di Cannavaro, sostituito da Fernandez per una botta al costato che però non sembra togliergli la possibilità di giocare la finale di Tim Cup.
Sugli esterni ottima la prestazione di Dossena e sufficiente quella di Maggio, mentre per quanto riguarda i due centrocampisti un buon Inler affiancato da un instancabile Gargano, la cui assenza si sentirà molto domenica sera. In attacco, nonostante l’eccellente prestazione di Hamsik e la buona gara di Pandev, si è sentita l’assenza del bomber Cavani soprattutto per l’incolore prestazione di Lavezzi, forse già con la testa a Milano o Parigi? Dopo essere andato in vantaggio con una bella azione di Hamsik il Napoli si è fatto sorprendere ancora una volta in fase difensiva, stavolta dall’attaccante senese, aiutato anche dall’errore del portiere azzurro.
Dopo alcuni tentativi Dossena mette a segno il secondo gol personale in una posizione non propria, ma che basta per fissare il risultato finale. Brutto secondo tempo in cui il Napoli si è limitato a controllare il vantaggio ottenuto nella prima parte di gara non senza pericoli come dimostra la bella rovesciata di D’agostino nei minuti finali. Da segnalare i fischi al Pocho di una parte del San Paolo non per la prestazione, ma per il probabile addio, contrastati dagli applausi di un’altra parte del pubblico. Chiuso il campionato ora il Napoli può preparare la sfida ai Campioni d’Italia, imbattuti in campionato, ma che in partita secca possono cadere.

FONTE: IL MATTINO

Commenta Stampa
di Luigi Russo Spena
Riproduzione riservata ©