Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LOTTOMATICA IN TILT

Finale di Coppa Italia, è caccia al biglietto!


Finale di Coppa Italia, è caccia al biglietto!
27/04/2012, 12:04

La madre di tutte le partite. E pure il padre: perché in quella Juventus-Napoli che vale la Coppa Italia, c’è l’essenza d’una sfida trentennale, la rivincita da concretizzare, una rivalità consolidata. Roma, stadio Olimpico, domenica 20 maggio: è lì la testa di chiunque avverta il sacro richiamo per il calcio e per il Napoli, per una città che si è rimessa ad osservare l’Europa (che conta) dall’alto d’un quarto posto che dà la possibilità di inseguire la Lazio da vicino e quindi la Champions, per un’onda anomala che alle dieci del mattino d’un giovedì normale ha già trasformato l’Evento in un appuntamento sensazionale, con le ricevitorie che già a quell’ora sono prese d’assalto e la prevendita riservata agli abbonati dei club che manda in tilt il sistema della Lottomatica. Ma quanti sono?
LA FEBBRE SALE - Juventus-Napoli è ben lontana dall’iniziare, all’orizzonte s’intravede ancora un puntino bianconerazzurro che si perde nel pathos del finale di campionato: ma dal Vomero a Fuorigrotta al Centro Storico, le file diventano presto interminabili e si prendono i numeretti come alla posta. E’ il d-day, dunque il giorno della verità per chi ha è abbonato alla propria squadra del cuore e punta dritto all’Olimpico: ma la sorte è nemica reale e pure del mondo virtuale e la procedura d’iscrizione resta completata a metà. Però c’è tempo fino a mercoledì prossimo, il 2 maggio, quando poi il testimone passerà ai possessori della tessera del tifoso: trentamila biglietti complessivi a disposizione del Napoli, ma per la madre e il padre di tutte le partite hanno una marea di figli e qualcuno resterà (inevitabilmente) a casa.
FONTE: CORRIERE DELLO SPORT
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©