Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Apre Callejon, agguanta Rossi e chiude Mertens

Fiorentina-Napoli: la cronaca


Fiorentina-Napoli: la cronaca
30/10/2013, 22:19

FIRENZE - Termina, finalmente, l'attesa del big match della decima giornata. Finalmente è Fiorentina-Napoli. Benitez lascia in panchina Hamsik e Insigne. Gli uomini di Montella a pieno regime. Calvare dice che si può inziare. Un match ad alti ritmi si da subiti. Continui capovolgimenti, tante emozione da entrambe le parti. Al 12' il Napoli apre le marcature. Dalla trequarti ottimo assist d'esterno destro di Higuain per Callejon che colpisce a volo, Neto può solo guardare. Gesto pregevole di entrambi i fuoriclasse del Napoli. In salita il match per il Viola. La Fiorentina insiste ma la difesa azzura mantiene alta la guardia con un ippecabile Albiol e un lesto Reina. Al 28', sugli sviluppi di una punizione viola, Fernandez spinge in area leggermente Savic, pronto a colpire di testa. Calvarese non ha dubbi, è calcio di rigore. Il penalty è dubbio. Dal dischetto c'è Pepito Rossi. Reina non reisce a neutralizzare il penalty dell'attaccante viola. Siamo sull'1-1. I Viola ci credono e dopo due minuti Cuadrado prende un palo ma il Napoli è pronto a ferire. Al 36' uno due tra Mertens e Higuain. Il belga non sbaglia e sigla la prima rete della stagione piazzando la sfera alla sinistra di Neto. La difesa di casa ha molte colpe su questa occasione. Siamo sull'1-2. Negli spogliatoi si giunge con questo risultato. 
Il secondo tempo inzia come il primo. Continui ribaltamenti ma con la Fiorentina che ci prova di più. Calvarese è costretto a mettere spesso mano al taschino ammonendo prima Maggio poi Cuadrado, per simulazione. Montella e Benitez decidono di dare il via alla girandola delle sostituzioni. Il tecnico viola concede il campo a Vecino, Ryder e Vargas che rilevano Pasqual, Aquilani e Joaquin. Il tecnico spagnolo, invece, piazza Hamsik e Insigne per Higuain e Mertens. Al 74' bellissimo tiro a giro di Rossi, pronto ad esultare, ma ancora più bella è stata la parata di Reina. Per il Napoli il match si complica quando all'80' Maggio viene espulso per dobbio giallo. Benitez preleva Pandev con Armero. Adesso è solo Fiorentina. Calvarese ha lasciato a desiderare in molte occasioni. Il Napoli, come sempre, soffre nel finale di match. Un uomo in meno ma un gol in più. Al 90' inoltrato Cuadrado riequilibria le due squadre venendo ammonito, nuovamente, per simulazione. Non c'è dubbio è espulsione. Nonostante tutto finisce così 1-2. Tre punti che valgono oro per il Napoli, visto il poker della Juventus contro il Catania.
Avanti Napoli. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©