Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Fontana: "Sirigu meglio di De Sanctis"


Fontana: 'Sirigu meglio di De Sanctis'
30/11/2010, 16:11

"Non pensandoci e giocando una partita alla volta per come è in grado di fare, è facile che il Palermo in primavera possa ragionare in maniera diversa sugli obiettivi stagionali, ma non bisogna fare, in questo caso, progetti a lunga gittata. Napoli? Sono due squadre che si equivalgono, il Napoli ha il vantaggio di giocare davanti al proprio pubblico, ma il Palermo è la mina vagante del campionato. Come potenziale e come doti, il Palermo, se trova continuità può ripetere quello che è successo l'anno scorso, ovvero avere un'altra chance per arrivare a quello che equivale ad uno scudetto, cioé l'accesso in Champions. Sarà una gara aperta in cui vedremo del bel calcio perché entrambe giocano per vincere.
Il calo di Hamsik?  E' un grandissimo giocatore a cui manca qualcosa per essere al top,  ha grandi doti, ma è discontinuo però è ancora giovane: quando troverà continuità entrerà tra i big. Miccoli? Fabrizio da solo vale il biglietto - afferma Fontana -  per lui non è importante fare novanta minuti, ma stare bene fisicamente anche per un tempo e già cambia gli equilibri in campo. Il Palermo ha un bravissimo allenatore che in base all'avversario sa cosa fare, non esiste un modulo senza varianti.
Portieri italiani? Storari per la gavetta che ha fatto e per le squadre in cui ha giocato non vedo perché non possa ambire alla Nazionale. Per quello che ha fatto vedere in campo è giusto che speri di entrare nel giro azzurro, ma finalmente dopo un momento difficile ci sono dei giovani molto bravi. Sirigu-De Sanctis? Morgan è un ottimo portiere che ha avuto anche degli anni difficili ed è stato bravo a riproporsi, mentre Totò è una Ferrari. Per l'età e per le potenzialità scelgo Salvatore. Benussi? E' un'ottima riserva. Dopo aver giocato titolare per un po' e aver tentato di imporsi, accettare il ruolo di secondo senza fare troppi problemi è una dote che va riconosciuta perché non è facile. Quando guadagni la fiducia della società, pur non giocando con continuità, allora tanto di cappello".

Fonte: Palermo24.net

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©