Sport / Formula1

Commenta Stampa

Formula 1: Mosley ai team, "Iscrivetevi e poi ne parliamo"


Formula 1: Mosley ai team, 'Iscrivetevi e poi ne parliamo'
17/06/2009, 17:06

Max Mosley, presidente della Federazione Internazionale dell'Automobile, ha di fatto rigettato la mano tesa offertagli dall'associazione dei team di Formula 1. Infatti ha inviato loro un ultimatum: presto i team riceveranno un modulo che dovranno restituire firmato entro venerdì; con la firma apposta, ciascun team avrà accettato l'ingresso nel Campionato Mondiale di Formula 1 del 2010 senza alcuna condizione e accettando in pieno le norme imposte dallo stesso Mosley, a cominciare dal tanto odiato tetto salariale. Solo dopo, se proprio si vorrà, si potrà discutere un nuovo Patto della Concordia che sostituisca quello del 1998, ancora in vigore, e si potrà discutere di tutto il resto.
E' chiaro che siamo al muro contro muro. Mosley pretende che i team si pieghino ai suoi comandi, riconoscendo la propria subalternità; dall'altra parte le scuderie non vogliono buttarsi nell'avventura di creare una nuova Formula 1 alla cieca, visto che le incognite sono comunque tante. E quindi cercano un accordo, che però - ormai è evidente - Mosley promette, ma non vuole. Infatti, una volta che le scuderie abbiano firmato il documento, resterebbero imprigionate per tutto il 2010 in un campionato che sarà privo di senso. Infatti avremo le squadre piccole che potranno sperimentare al massimo; mentre quelle grandi che dovranno rinunciare a prove, esperimenti e sicurezza, se vogliono partecipare.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©