Sport / Tennis

Commenta Stampa

Mai nessuna italiana ci era arrivata

Francesca Schiavone è in finale al Roland Garros


Francesca Schiavone è in finale al Roland Garros
03/06/2010, 16:06

PARIGI - E' durato un solo set, l'incontro di semifinale di Francesca Schiavone al Roland Garros, contro Elena Demetieva. Un set estremamente combattuto: la Schiavone riusciva a procurarsi molte occasioni per il break, puntualmente rintuzzati da una Dementieva in evidente difficoltà, ma mai doma. Un botta e risposta dove al rovescio dell'italiana si opponevano gli attacchi della russa, anche sottorete. Si arrivava così al tie-break, che iniziava con una situazione di parità, fino al 2-2; poi quattro punti consecutivi della Schiavone le davano altrettante opportunità per il set. Fallita la prima per un attacco a rete della Dementieva, l'italiana chiudeva il set dopo uno scambio da fondocampo.
A questo punto il colpo di scena: mentre le atlete fanno il cambio di campo, la russa si ferma sotto la seggiola dell'arbitro, parlotta alcuni secondi e poi gli stringe la mano; si è ritirata. E questo spiana alla Schiavone la strada per la finale. Poi spiegherà, in conferenza stampa, la Dementieva: "È dal secondo turno che ho un problema al polpaccio della gamba sinistra e oggi mi faceva molto male. Non potevo veramente camminare, è stato un dolore continuo". Adesso bisogna vedere chi sarà l'altra finalista, tra la serba Jelena Jankovic e l'australiana Samantha Stosur.
Quello che si sa è che la Schiavone ha raggiunto un record: mai una donna era arrivata in finale al Roland Garros. E per trovare un italiano che ci è arrivato, bisogna risalire attraverso due generazioni di tennisti ad Adriano Panatta, ai tempi dei racchettoni di legno con corde in budello, ben 34 anni fa. Inoltre questa vittoria sistema la Schiavone, male che vada, al settimo posto della WTA, un piazzamento di grande prestigio. E con Flavia Pennetta che dovrebbe arrivare al decimo posto.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©