Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

"Fresi fece retrocedere il Napoli"


'Fresi fece retrocedere il Napoli'
12/01/2011, 16:01

"È noto - ha ammesso Giorgio Corbelli in un'intervista al Mattino - che al termine di quel campionato il Napoli retrocesse di nuovo in serie B ed io più volte pubblicamente ho accusato il calciatore Salvatore Fresi di essere stato il 'killer di Luciano Moggi'. Per queste mie affermazioni non sono stato mai querelato nè da Fresi nè da Moggi". "Ho un vivo ricordo di due partite che a mio avviso possono servire a comprendere perchè definisco così Fresi. La prima è Verona-Napoli incontro nel quale Mondonico (subentrato a Zeman, ndr) sostituì Pecchia con Fresi che entrò all'80' e commise, nei dieci minuti finali, due lisci clamorosi. Il Napoli era andato in vantaggio con Bellucci al 77' e nei 10 minuti di permanenza in campo di Fresi, il Verona rovesciò il risultato vincendo 2-1. Il secondo episodio è altrettanto clamoroso poichè si riferisce alla partita Napoli-Brescia, quando mancavano 3 partite alla fine del campionato. Mondonico aveva raccomandato ai calciatori di essere attentissimi a non commettere falli dal limite dell'area perchè le punizioni del Brescia venivano battute da Roberto Baggio e dunque erano pericolosissime. Al 91' Fresi che era di spalle sgambettò Diana al limite dell'area, Baggiò segnò battendo la punizione e la parità terminò 1-1 praticamente determinando la nostra retrocessione".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©