Sport / Calcio

Commenta Stampa

Funes Mori arriverà in Italia, c'è anche il Napoli


Funes Mori arriverà in Italia, c'è anche il Napoli
26/08/2010, 13:08

Ecco l'articolo tratto da corrieredellosport.it

Gabriel Funes Mori, 19 anni, attaccante del River Plate potrebbe lasciare l'Argentina presto. E' caccia aperta, secondo la stampa sudamericana, al gioiello del allenato da Cappa. Sono cinque i club italiani interessati: Napoli, Juventus, Milan, Fiorentina e Palermo. In casa River si tira a lucido la biografica, abbastanza stringata, di Funes Mori, autore sinora di tre gol nel Torneo di Apertura. Golazos comunque pesanti che permettono al River di stare a punteggio pieno in condominio con il Vélez in vetta alla classifica.

LA SCHEDA - Gabriel Funes Mori, 19 anni appena compiuti, 185 centimetri, 76 kg, 8 gol nei suoi primi 1449 nel massimo campionato argentino. Il ragazzo, garantisce Cappa, ha la testa sulle spalle e va a scuola ed ha terminato le medie superiori: «Recién está empezando la universidad, está en primer año». E sul campo? Il tecnico del River lo valuta come un attaccante deciso, capace di finalizzare il gioco.

ALMEYDA - Il suo compagno di squadra ed esperto del calcio italiano, Matías Jesús Almeyda, 36 anni, ha una visione diversa (vedi nostro servizio del 24 agosto "Il River vola con i gol del giovane Funes Mori") e dice del giovane attaccante de "la banda Roja": «Funes Mori hizo un desgaste tremendo. En un momento ya no se la podíamos tirar más porque lo estábamos matando. Cuando te agarra en el área es muy peligroso, pero tuvo que salir a jugar lejos del área». Almeyda conosce bene il calcio italiano avendo giocato con Lazio, Parma, Inter e Brescia raccogliendo molto soprattutto con la maglia biancoceleste. Almedyda però si sbilancia sino a paragonarlo a un possibile nuovo Hernan Crespo.

EL MELLI - Gabriel Funes Mori, detto El Melli, è nato a Mendoza il 3 maggio 1991. Il soprannome gli deriva dal fatto che ha un fratello gemello, José Ramiro, che gioca difensore sinistro. Gabriel Funes Mori è stato già in Europa avendo sostenuto provini con il Chelsea ma il passaporto extracomunitario non gli portò fortuna. Tornato in Sudamerica provò con il River Plate e fu ingaggiato. Piace molto a Sergio Battista, attuale tecnico ad interim della Seleccion che lo ha convocato nelle selezioni giovanile albicelesti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©