Sport / Basket

Commenta Stampa

Gaetano Spera: domani l’esordio nel campionato americano NCAA.


Gaetano Spera: domani l’esordio nel campionato americano NCAA.
10/11/2011, 12:11

E’ arrivato il momento tanto atteso: Gaetano Spera è pronto per l’ agognato esordio nel campionato di NCAA della stagione 2011/2012. La prima partita è in programma a Buffalo, venerdì alle 7:00 pm, ora della costa orientale degli Usa - l'una di notte del 12 novembre ora italiana. Il “gigante” di Marigliano, dopo aver militato per ben quattro anni nella società “Progetto Vivi Basket” di Roberto Di Lorenzo, quest’anno indosserà la maglia n° 25 del Saint Peters Peacocks Basketball e domani scenderà sul parquet dell’Alumni Arena per il primo incontro ufficiale contro la formazione Buffalo Bulls Basketball.
Gaetano Spera è la dimostrazione che anche a Napoli si può crescere bene ed è il primo “Cristoforo Colombo” partenopeo alla conquista del Nuovo Mondo.
Prima del suo debutto nel campionato americano, Gaetano racconta le sue impressioni e la preparazione preseason.
“Sono molto felice che sia finalmente arrivato il momento dell’esordio, che aspettavamo da tempo. Abbiamo preparato la partita meticolosamente con tre lunghi allenamenti lunedì, martedì e mercoledì, di circa tre ore ciascuno, e con una grandissima attenzione allo scout e alle caratteristiche individuali e di squadra di Buffalo, un’ ottima squadra con diversi giocatori di alto livello e anche un paio di elementi che sono nel giro della nazionale Under 19.
Personalmente mi sento pronto e, come mi ha detto oggi anche il coach, ho avuto una settimana molto positiva che mi da grande fiducia per la partita. Di giorno in giorno vedo dei miglioramenti molto significativi negli allenamenti e mi sento sempre più a mio agio con i nuovi compagni di squadra e con il tipo completamente diverso di gioco: atletismo e fisicità esasperati!.
L’emozione, per adesso, non si fa ancora sentire. Più che altro sono veramente molto felice per aver superato con grande successo il duro periodo dell’infortunio, che, come se non bastasse, si è aggiunto a tutti i problemi e le difficoltà legate al trasferimento qui, in quello che si può veramente definire un altro mondo. Sono molto soddisfatto di aver superato quel periodo con successo e di essere pronto per la prima partita stagionale.
L’esperienza che sto vivendo, mi rendo conto ogni giorno di più che sia un qualcosa di straordinario, un occasione indescrivibile oltre che dal punto di vista sportivo anche e soprattutto da quello umano. Non nascondo che non è facile perché gli impegni sono veramente tantissimi (ci sono diversi giorni della settimana in cui sono impegnato senza soste dalle 8 di mattina alle 8 e mezza di sera, tra sessione di pesi, classi, allenamento, ecc), perché lo stile di vita è completamente diverso, perché sono qua da solo, perché si tratta semplicemente di un qualcosa di diverso sotto tutti i profili. Però si tratta di un esperienza incredibile che va assolutamente sfruttata mettendo il massimo impegno in ogni momento di ogni singola giornata, qualsiasi cosa si stia facendo. È sicuramente qualcosa che consiglio di vivere e provare a tutti.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©