Sport / Vari

Commenta Stampa

Gaia Energy. Dal Molin e Mari soddisfatti: "Finalmente abbiamo la giusta grinta"


Gaia Energy. Dal Molin e Mari soddisfatti: 'Finalmente abbiamo la giusta grinta'
25/10/2011, 17:10

Non si sono ancora spenti gli entusiasmi per la grande vittoria che la Gaia Energy Napoli ha ottenuto sul Potenza. Una diretta concorrente per la parte alta della classifica. Grande coraggio e carattere da parte di tutti gli uomini della rosa così come sottolinea uno dei protagonisti: Davide Dal Molin: “Eravamo leggermente tesi per l’esordio ma una volta sciolti abbiamo espresso il nostro gioco nel migliore dei modi. Quelli del Potenza invece venivano da una sconfitta in casa ed hanno sentito un po’ la pressione psicologica. Siamo riusciti ad aggredirli al servizio e a muro e in difesa siamo andati bene. Non abbiamo mollato nemmeno quando siamo stati sotto di 5-6 punti”.

Dal Molin continua a raccontare la sua partita: “Perso il vantaggio, loro sono scesi a livello psicologico e hanno iniziato a commettere errori in più, noi abbiamo preso fiducia nei nostri mezzi e abbiamo vinto molto meritatamente. Devo dire che come esordio e stato positivo per il pubblico chi c’era si è fatto sentire. Sono molto soddisfatto”.

La palma del migliore in campo è andata a Stefano Mari: “Sono contento perché il nostro campionato finalmente è iniziato. La Gaia Energy sicuramente non era quella di domenica scorsa a Pizzo Calabro. Ci voleva un ritorno all’umiltà, tanta grinta e piedi per terra. Oggi ci siamo piaciuti e siamo piaciuti al pubblico.

“Io sono un elemento –continua Stefano Mari- che deve portare esperienza. Ti posso garantire che ho visto dodici elementi che volevano vincere la partita e così è andata. Sono contento che anche il palazzetto si è animato. Con lo scorrere dei punti poi sono arrivati gli altri appassionati che ci hanno aiutato. Penso che vincere contro una diretta concorrente alla promozione è stato importante. Adesso ci aspetta una gara difficile ad Ugento. Un campo dove farà molto caldo e servirà un’altra prova di carattere”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©