Sport / Vari

Commenta Stampa

Gaia Energy Napoli passa a Potenza


Gaia Energy Napoli passa a Potenza
17/02/2012, 09:02

MEDICAL CENTER POTENZA 2

GAIA ENERGY NAPOLI 3

(23-25; 25-22; 25-10; 21-25; 14-16)

Medical Center Potenza: Turano 10, Cavaccini (L), Sambucci 11, Donzella 0, Zuccaro 7, Parisi 5, Gribov 27, Tancredi, Pecoraro 7. Non entrato: Alamprese. All. Dalù

Gaia Energy Napoli: Beccaro 3, Bajdak 9; Silvestre (L); Dal Molin 32; Minenna 11; Benaglia 11; Flaminio 5, Giancarli 2, Picillo 1, None entrati: Mari e Zoccola. All. Romano

Arbitri: Giuseppe De Simeis e Nicola Traversa.

NOTE. Battute sbagliate: Potenza: 17; Napoli 18; Battute Punto: Potenza: 4. Napoli 3.

Durata set: 27’; 28’; 20’; 29’; 19’.



POTENZA – E’ servita la grinta dei giorni migliori alla Gaia Energy Napoli per strappare il successo in casa del Potenza e continuare a cullare il sogno di restare agganciata all’alta classifica. Il recupero del turno di due sabati fa, regala agli uomini di Michele Romano due punti d’oro, conquistati su di un campo difficile, al termine di una maratona di due ore e mezza.

Per la prima volta in questa stagione la squadra di Michele Romano è riuscita ad avere la meglio al quinto set, le altre tre volte era sempre uscita sconfitta dal campo. Un segnale sicuramente incoraggiante per il prosieguo di questo tormentato torneo.

Due ore e mezza di autentica battaglia dove le due squadre mille volte hanno dato l’impressione di avere fra le mani le redini della partita, e mille volte hanno dovuto subire il ritorno degli avversari. Equilibratissimi i primi due set entrambi risolti allo sprint finale. Parte a cento all’ora invece il Potenza che con un Gribov (chiuderà l’incontro con 27 punti all’attivo) in grande spolvero si porta avanti addirittura sul 20-4 prima di chiudere sul 25-10.

Nel quarto set succede di tutto. Il nervosismo si taglia con il coltello e addirittura Benaglia e Bajdak si trovano a litigare con gli spettatori. Entrambi rimediano il giallo. Tutta questa tensione fa crescere la Gaia Energy Napoli che si rimbocca le mani e conquista la vittoria nel quarto set. Senza respiro il tie-break concluso sul 14-16.

Monumentale il solito Dal Molin con oltre trenta punti all’attivo. Ancora indisponibile Stefano Mari che era in panchina ma ancora non pronto per scendere in campo.

Prima della gara è stato osservato un minuto di silenzio per commemorare Camilla Zappacosta, madre dell’atleta potentino Gigi Alamprese, scomparsa improvvisamente lunedì 13.

Per dare alla classifica una parvenza più veritiera occorrerà aspettare un paio di giorni, domani sera infatti è in programma il recupero fra Pineto e Brolo mentre venerdì sera toccherà a Pizzo Calabro e Ortona. Sabato il campionato si riposa per la manifestazione finale della Coppa Italia in programma a Roma.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©