Sport / Calcio

Commenta Stampa

Il tecnico della Roma

Garcia: "Non snobbiamo la Coppa Italia"


Garcia: 'Non snobbiamo la Coppa Italia'
09/01/2014, 10:40

ROMA - Per Rudi Garcia Roma-Samp è l'occasione del riscatto. Dopo la sconfitta in casa della Juventus i giallorossi hanno la possibilità di riprendersi dallo scossone. L'allenatore francese: "Quando si perde una partita c'è la voglia di giocare subito e domani abbiamo la possibilità di farlo - sottolinea il tecnico della Roma alla vigilia della gara coi blucerchiati - Possiamo dimostrare prima a noi e poi a tutti gli altri che abbiamo tanta voglia di tornare alla vittoria". "La Sampdoria dall'arrivo di Mijhalovic va bene, ma l'obiettivo è uno solo: centrare la qualificazione ai quarti di finale" aggiunge, ben sapendo che col passaggio del turno si dovra' affrontare proprio la Juventus. "Noi ridimensionati dopo il ko di Torino? I conti si fanno alla fine. Nel calcio è pericoloso e sbagliato fare un bilancio solo su una partita - ricorda l'ex Lille - Non dobbiamo dimenticare che la prima sconfitta è arrivata dopo 17 partite, e questo vuol dire che quello che abbiamo fatto prima non è male e soprattutto che possiamo farlo di nuovo". L'arrivo di Nainggolan a Trigoria sembra aver messo di buon umore tutti: "Con Radja saremo sicuramente più forti. Non è solo un acquisto per la seconda parte della stagione ma anche per il futuro se, come speriamo, giocheremo le coppe europee la prossima stagione. Cosa cambia per Pjanic? Nulla, veramente nulla". Dal punto di vista tecnico l'allenatore afferma: "Nainggolan può giocare in tutti i ruoli del centrocampo perchè sa fare tutto. Cambiare qualcosa a livello tattico? Pjanic può giocare più alto, ma nella mia testa non penso a cambiare il modulo" spiega Garcia, che dopo il primo allenamento a Trigoria coi nuovi compagni ha deciso di non convocare subito l'ex Cagliari per l'impegno con la Sampdoria (oggi sarà in tribuna). Saranno assenti anche Borriello e gli acciaccati Romagnoli, Balzaretti e Pjanic. Tra i pali ci sarà invece il secondo portiere Skorupski. "Ma non vuol dire che sottovalutiamo la partita - precisa Garcia - in campo andrà la migliore squadra possibile. In palio c'è un trofeo, e so che la Roma ha vinto 9 volte questa coppa quindi se riusciamo a vincere anche la decima, ottenendo la stella sulla maglia, sarà una buona cosa". Meno bello sarà vedere lo stadio Olimpico quasi deserto a causa anche dell'orario del fischio d'inizio. "Bisogna dare più importanza alla Coppa Italia, è una bella competizione e bisogna dare l'opportunità alla gente di venire allo stadio - l'opinione di Garcia - Giocare la partita in un giorno in cui la gente lavora, alle 18, mi sembra una programmazione un po' bizzarra".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©